Header Top
Logo
Sabato 23 Settembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Confindustria alza stime: Pil 2017 a +1,5%, nel 2018 a +1,3%

colonna Sinistra
Giovedì 14 settembre 2017 - 10:30

Confindustria alza stime: Pil 2017 a +1,5%, nel 2018 a +1,3%

L'economia italiana accelera più del previsto
20170914_103028_CF9E059D

Roma, 14 set. (askanews) – L’economia italiana accelera più del previsto e Confindustria rivede al rialzo le stime di crescita. Negli ultimi Scenari Economici, il Centro Studi dell’Associazione ha ritoccato all’insù le previsioni del Pil: +1,5% nel 2017 e +1,3% nel 2018, rispetto al +1,3% e al +1,1% indicati tre mesi fa.

Il rialzo si spiega, secondo i calcoli del Csc, con l’andamento marginalmente migliore dell’atteso nel secondo trimestre (+0,4% contro +0,3%). Inoltre è coerente con il tono elevato degli indicatori qualitativi, specie quelli sugli ordini.

A fine 2018 il Pil recupererà il terreno perduto con la seconda recessione (2011-13) ma sarà ancora del 4,7% inferiore al massimo toccato nel 2008.

“Queste previsioni – hanno sottolineato gli economisti di Confindustria – potrebbero rivelarsi prudenti”. Le informazioni disponibili sul trimestre estivo “sono limitate per il cruciale settore dei servizi, quelli turistici hanno un’alta valenza stagionale”. Una dinamica più robusta del preventivato innalzerebbe soprattutto la media del 2018, perché si trasferirebbe pienamente sul trascinamento all’anno prossimo.

Le stime del Csc, inoltre, non includono gli effetti della prossima legge di Bilancio (che è attesa migliorare i saldi dello 0,5% del Pil), perché “non se ne conoscono reale ammontare e composizione”. L’esito del 2018 dipenderà anche dagli incentivi agli investimenti, dalla loro durata effettiva e dalle risorse ulteriori che verranno messe in campo.

Nonostante la dinamica del Pil più robusta di quella prevista, l’espansione dell’economia italiana rimane inferiore a quella degli altri paesi europei. Il differenziale rispetto al resto dell’Euroarea resta negativo ed elevato, anche se dimezzato: nel 2017 è pari a 0,8 punti percentuali, contro l’1,5 del 2015.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su