Header Top
Logo
Martedì 26 Settembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Plastica: italiana la prima macchina per preforme in Pet riciclato

colonna Sinistra
Lunedì 11 settembre 2017 - 13:32

Plastica: italiana la prima macchina per preforme in Pet riciclato

Presentata da Sipa (Zoppas Industries) al Drintec di Monaco
20170911_133233_7A6E0854

Milano, 11 set. (askanews) – È italiano il primo sistema al mondo per la produzione, a ciclo unico, di preforme con plastiche di qualità con il 100% di PET riciclato. Si tratta di XTREME RENEW realizzata da Sipa (azienda del gruppo Zoppas Industries) e presentata in questi giorni al “Drinktec 2017”, la più grande fiera mondiale dedicata all’industria Beverage e Liquid Food che si svolge a Monaco di Baviera.

Basata su diversi brevetti, XTREME RENEW è un concentrato di innovazione tecnologica in grado di ridurre i consumi e la produzione di CO2, ottimizzare i costi di gestione degli impianti e limitare l’impiego di spazi all’interno degli stabilimenti produttivi. E soprattutto si inserisce in un’ottica di economia circolare completamente sostenibile, con un minore impiego di materia prima – circa il 10% – un risparmio di energia superiore al 20% l’anno, il 15% in meno sui costi totali di proprietà e una riduzione del 20% sugli spazi occupati in magazzino.

“Con XTREME RENEW proponiamo un macchinario all’avanguardia e sostenibile, sia in termini di saving sui costi dei processi aziendali che in termini di sostenibilità ambientale – ha detto Gianfranco Zoppas, presidente di Zoppas Industries, ha dichiarato – Un sistema, nato dalla sinergia tra le migliori tecnologie di SIPA e il nostro partner Erema, che testimonia il nostro impegno a investire in ricerca e sviluppo per garantire gli altissimi standard qualitativi che costituiscono la cifra distintiva dei nostri prodotti. L’innovazione tecnologica e dei processi produttivi, unita ad un’ormai imprescindibile attenzione alla sostenibilità ambientale, sono due driver strategici che contribuiranno a sostenere ed ampliare la capacità competitiva della nostra azienda sui mercati internazionali.”

Il sistema si basa su un processo estremamente innovativo per il riciclo di Pet a contatto con gli alimenti, integrato a valle con lo stampaggio ad iniezione di preforme XTREME di SIPA, una tecnologia che da sola permette di produrre contenitori più leggeri – circa il 10% rispetto alle tecnologie tradizionali – con pressione e stress sul materiale molto inferiore e che può essere collegata a valle con una soffiatrice per la realizzazione delle bottiglie e con i sistemi di riempimento. Nella soluzione integrata XTREME RENEW, il melt prodotto viene convogliato direttamente al sistema di produzione preforme con inietto-compressione XTREME di SIPA, senza la necessità di una fase di raffreddamento e di produzione dei pellet, con un notevole vantaggio in termini di riduzione dei consumi energetici e di danno termico del Pet.

XTREME RENEW è solo l’ultima delle tecnologie all’avanguardia sviluppate da SIPA che contribuirà a spingere la crescita dell’azienda. SIPA, infatti, è uno dei maggiori produttori al mondo di sistemi per l’engineering e la realizzazione di stampi e contenitori in Pet e impiega più di 1.100 persone. Nel 2017, il fatturato previsto dovrebbe raggiungere i 230 milioni, in forte incremento rispetto all’esercizio precedente. Con sede in Italia, l’azienda può contare su 17 filiali di vendita, 3 stabilimenti produttivi (due siti in Italia e uno in Cina) e 30 centri di servizio post vendita per la fornitura di supporto tecnico e parti di ricambio. Ha installato 7.200 sistemi in 147 diversi Paesi e conta 2.600 clienti, tra cui i maggiori gruppi di beverage a livello mondiale. La percentuale di export è di oltre il 95%.

SIPA fa capo al gruppo Zoppas Industries, una realtà da oltre 700 milioni di fatturato annui, con 16 stabilimenti produttivi presenti in tutti i continenti. Il gruppo è leader mondiale nella progettazione e realizzazione di resistenze e sistemi riscaldanti per applicazioni che vanno dalle apparecchiature domestiche, ai satelliti, fino all’automotive.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su