Header Top
Logo
Martedì 22 Settembre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Italia-Canada, Imbriglio (Grant Thornton): si rafforza interesse

colonna Sinistra
Venerdì 9 giugno 2017 - 14:28

Italia-Canada, Imbriglio (Grant Thornton): si rafforza interesse

Non più solo export. Grazie anche agli storici rapporti.
20170609_142801_C450E503

Roma, 9 giu. (askanews) – Passaggio romano per Emilio Imbriglio, president & ceo di Raymond Chabot Grant Thornton Canada ed autorevole componente del Board of Governors di GTI, con 30 anni di esperienza internazionale nella consulenza dei servizi finanziari e altri settori per multinazionali e imprese leader di diversi paesi, tra cui l’Italia. Imbriglio è italo canadese, con i genitori che sono nati a Montecassino.

L’occasione dell’incontro è stata data dalla partecipazione di Imbriglio nella delegazione del Premier Trudeau in visita ufficiale in Italia nelle passate settimane, con una selezionata delegazione di leader istituzionali, tra cui il Ministro canadese per il commercio internazionale Champagne e oltre 60 imprenditori delle principali aziende canadesi e italo-canadesi con specializzazione nei settori aerospazio, agroalimentare, manifatturiero, educazione università ed enti di ricerca.

Di questa tre giorni in Italia, Imbriglio ha sottolineato l’importanza degli incontri con oltre 300 imprenditori italiani tra Roma e Milano, rappresentanti di Confindustria e delle istituzioni italiane. Non sono mancati i momenti speciali. Una cena particolarmente toccante è stata quella presso la residenza dell’Ambasciatore Canadese in Italia a cui hanno partecipato 600 stakeholder e protagonisti istituzionali e delle imprese italiane e canadesi, incluso il Premier Trudeau e il Ministro per il Commercio internazionale François-Philippe Champagne, la Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, l’Ambasciatore italiano in Canada, Sergio Marchionne e tanti altri.

In questa serata speciale il Ministro Champagne ha raccontato ad Emilio Imbriglio che il fratello era morto giovanissimo a Montecassino durante la guerra con i tedeschi, la stessa terra dove sono nati i genitori di Emilio. “E’ stato un momento commovente che ha fatto ricordare a tutti che il mondo è piccolo e siamo tutti legati e interconnessi, in qualche modo, nella storia, nel presente e nel futuro dei nostri figli e nipoti”, il commento di Imbriglio.

Sul fronte delle relazioni economiche, Imbriglio ha anche confermato ad askanews come “mai prima d’ora si era percepito un così alto interesse e partecipazione da parte delle istituzioni e imprenditori, sia canadesi sia italiani, per le grandi comuni radici e cultura di questi straordinari paesi e per le tante opportunità comuni di sviluppo sociale, culturale, economico e di investimento”. “Anche per quanto riguarda investimenti per produzioni in Canada – ha spiegato Imbriglio – non solo principalmente per l’export come accadeva in passato. Segno di una economia tornata vivace”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su