Header Top
Logo
Sabato 21 Ottobre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Edison nel Lazio edizione 2017 del premio Pulse per le start up

colonna Sinistra
Martedì 28 marzo 2017 - 13:04

Edison nel Lazio edizione 2017 del premio Pulse per le start up

Startupper e rappresentanti del mondo scientifico a confronto

Roma, 28 mar. (askanews) – Storie di startupper e consigli di investitori, esperti e analisti dell’ecosistema dell’innovazione sono stati i protagonisti della giornata organizzata da Edison, tra i maggiori operatori dell’energia in Italia, per presentare il premio Pulse nel Lazio, in collaborazione con Unindustria Rieti.

“Una costante sinergia con Istituzioni regionali e locali sin dai primi momenti dell’emergenza” ha dichiarato Marco Margheri, Direttore Affari Istituzionali Edison “che ha permesso ad Edison di mettere a disposizione delle Comunità del Lazio duramente colpite dal terremoto, capitale umano e beni di prima necessità. Oggi uno sguardo al futuro del territorio in uno spirito di coprogettazione tra Impresa, Istituzioni e realtà locali: spirito di squadra necessario soprattutto nella fase di transizione verso la ripresa dello sviluppo sociale e produttivo del territorio”.

Edison supporta l’innovazione, il cambiamento e la crescita delle migliori realtà imprenditoriali del nostro Paese. Per questo, nel 2013 Edison ha lanciato il premio Pulse, un’iniziativa dedicata alle realtà che contribuiscono a costruire un futuro energetico sostenibile. Edison Pulse si rivolge a startup, team informali composti da almeno tre persone e a imprese sociali. In palio ci sono 200.000 euro, un programma di supporto e di incubazione in un acceleratore di impresa per un mese e una campagna di comunicazione. Tra i premi, anche la possibilità di stringere una partnership con Edison per lo sviluppo congiunto del prodotto o servizio proposto. Le iscrizioni sono aperte fino al 28 aprile 2017 sulla piattaforma www.edisonpulse.it dove è possibile presentare e raccontare con video, testi e foto il proprio progetto.

Le categoria in gara sono: Energia, per le soluzioni innovative nell’ambito di produzione, stoccaggio, energia rinnovabile ed efficienza energetica, oppure delle smart city; Smart Home, per i progetti di gestione intelligente dell’ambiente domestico (Internet of things); Consumer, per le soluzioni innovative di vendita, customer care e coinvolgimento dei consumatori B2B e B2C, oppure per le soluzioni avanzate di e-commerce; e Ricostruzione Sisma, rivolta alle imprese sociali e ai team informali e destinata alle idee e ai progetti per il recupero e la gestione della ricostruzione delle aree del Centro Italia colpite dal terremoto dell’agosto 2016, nonché alla valorizzazione delle filiere produttive locali e alla promozione culturale e turistica.

Tra i tanti partecipanti ai talk sull’ecosistema dell’innovazione e della ricerca scientifica presenti oggi all’Edison Pulse Day a Rieti, Paolo Isabettini, architetto, fondatore della start up di Tolentino Dajemarche.it, il quale afferma che “tornare alla normalità in un territorio così duramente colpito dal sisma è molto difficile ma ci stiamo dando da fare. Il nostro è un sogno divenuto realtà: abbiamo creato un portale e-commerce in tempi record per sostenere i commercianti del nostro territorio e far conoscere i prodotti tipici superando i confini locali’. Mentre Federica Roscioni, con un PhD in Environmental Biology e, tra le tante cose, esperta in conservazione della biodiversità, è a capo di Ecomodel, “un gruppo di 9 persone che mettono insieme le proprie competenze per fornire uno strumento di pianificazione territoriale unico al mondo, reale e fruibile, tradotto in mappe di rischio per flora e fauna. Forniamo strategie di indagine e valutazione dell’impatto per costruire nel pieno rispetto della natura, dell’habitat e delle leggi, in accordo con i committenti e gli enti di pianificazione territoriale’.(Segue)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su