Header Top
Logo
Venerdì 20 Settembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Nasce Milano4You, a Segrate la prima smart city in Italia

colonna Sinistra
Martedì 14 marzo 2017 - 15:32

Nasce Milano4You, a Segrate la prima smart city in Italia

Progetto di R.E.D. Srl con Politecnico di Milano, Samsung e Ibm
20170314_153237_8C24993E

Milano, 14 mar. (askanews) – Nasce Milano4You, il primo smart district integrale in Italia. Sorgerà a Segrate, alle porte di Milano, e rappresenta un modello nuovo di sviluppo immobiliare e abitativo, tra architettura, infrastruttura energetica e piattaforma digitale di ultima generazione.

Milano4You è un progetto voluto e guidato dal project managing R.E.D. Srl, in collaborazione tra gli altri con il Politecnico di Milano, Samsung e Ibm. In un’area di 300mila metri quadrati tra Segrate, Pioltello e Vimodrone, ospiterà circa 90mila metri quadrati di superficie edificata immersa in un ampio parco di 80mila metri quadrati.

“Con questo progetto ci siamo posti da subito l’obiettivo di cambiare radicalmente il modello di sviluppo immobiliare tradizionale, proponendo un approccio multidisciplinare che vuole coniugare un team di urban design classico con un team energy e un team digitale”, ha commentato Angelo Turi, amministratore di R.E.D. “Oggi il digitale pervade le nostre vite e lo farà sempre di più, nel lavoro, nei gesti quotidiani, nella mobilità urbana e anche in casa: non si tratta del se, ma di quando accadrà. Noi riteniamo che questo progetto risponda perfettamente a questa esigenza, proponendo servizi con un utilizzo discreto e ragionato delle tecnologie, mettendo al centro la persona e i servizi. Offriremo agli abitanti di Milano4You prestazioni di altissimo livello in modo da aumentare la loro qualità della vita, riducendone allo stesso tempo il costo”.

Il concept architettonico, a cura dello Studio Sagnelli Associati, sarà costituito da un mix funzionale articolato che prevede, oltre alla residenza (libera e social housing), unità commerciali, direzionali, una residenza per anziani, un centro sportivo e uno culturale. Proprio il centro culturale sarà ospitato dall’unico edificio presente nell’intera area di intervento, la storica Cascina Boffalora. La strategia energetica consentirà un’elevata copertura del fabbisogno totale del quartiere (riscaldamento, raffrescamento, produzione di acqua calda sanitaria) mediante risorse rinnovabili disponibili localmente, con una quota preliminarmente stimata tra l’80% e il 100%, ben superiore al limite normativo recentemente imposto in Regione Lombardia (50%).

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su