Header Top
Logo
Giovedì 19 Settembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Mercoledì 21 dicembre 2016 - 15:48

Istat: Big data importanti per le imprese

Il 7,7% delle piccole imprese li ha utilizzati
20161221_154819_D516C92C

Roma, 21 dic. (askanews) – “Il ruolo e l’importanza rivestita dai big data per le imprese, di ogni dimensione, è evidente per la capacità di poter gestire l’enormità di dati disponibili ed elaborare, analizzare e trovare “nuove idee” per lo sviluppo del business aziendale. L’uso dei big data e degli analytics (contemplati anche nel piano Industria 4.0), può risultare un fondamentale vantaggio competitivo per costruire il business del futuro”. E’ quanto emerge dal report dell’Istat “Cittadini, imprese e Ict” relativo al 2016.

Il 9% delle imprese con almeno 10 addetti, dice la ricerca, “ha dichiarato di aver analizzato, nel corso dell’anno precedente, grandi quantità di dati (big data); il 7,9% attraverso personale interno all’impresa o al gruppo di appartenenza e il 2,9% ricorrendo a competenze esterne. Si registrano, come atteso, rilevanti divari a livello dimensionale (dal 7,7% delle piccole imprese al 29,8% di quelle grandi)”.

Con “big data” o grandi quantità di dati, conclude il rapporto, “si intendono dati generati elettronicamente mediante attività elettroniche che avvengono tra macchine informatiche senza l’intervento umano (ad esempio i dati ottenuti dalle attività svolte sui social media, dai processi di produzione, eccetera). La tipologia di dati più utilizzati per l’analisi sono interni all’impresa e vengono prodotti da dispositivi intelligenti o sensori”.

(Fonte: Cyber Affairs)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su