Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • La lampadina che fa da allarme, l’idea della startup italiana

colonna Sinistra
Martedì 18 ottobre 2016 - 14:46

La lampadina che fa da allarme, l’idea della startup italiana

Authometion lancia Lyt Sonic al Maker Faire, copre fino a 150 mq
20161018_144618_32AB6811

Roma, 18 ott. (askanews) – Una lampadina a Led che racchiude un sofisticato sistema di allarme, in grado di identificare tentativi di intrusione e con una copertura che può raggiungere 150 metri quadrati. E’ la novità che Authometion, startup italiana specializzata nella domotica, ha voluto presentare al Maker Faire di Roma, dove era presente anche agli stand della Regione Lazio.

La società ha appena iniziato il percorso di “accelerazione” di Tim #Wcap, dopo che nei mesi scorsi si era aggiudicata il premio Generali Innovation Challenge con Lyt, la lampadina a controllo WiFi presentata lo scorso anno.

Ora raddoppia con Lyt Sonic, come spiega il fondatore, Pietro Moscetta. “Quest’anno presentiamo una novità assoluta: un sistema di allarme integrato centro una semplice lampadina a led. Oggi solo il 10 per cento delle case dispone di un sistema di allarme, perché quelli esistenti sono troppo complessi e costosi. Quello che vogliamo è semplificare al massimo e quindi con una singola lampadina riconoscere i tentativi di effrazione a porte e finestre all’interno delle case, su una superficie fino a 150 metri quadrati”.

L’idea è puntare sulla familiarità, tutti sanno usare una lampadina. L’autonomia, dato che non servono altri sensori a porte e finestre: Lyt Sonic rileva i tentativi di intrusione graze alle onde subsoniche. E l’accessibilità: l’allarme si può controllare tramite una semplice app da smartphone.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su