Header Top
Logo
Domenica 30 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Banche, Draghi: Italia può fare di più su smaltimento Npl

colonna Sinistra
Giovedì 21 luglio 2016 - 15:41

Banche, Draghi: Italia può fare di più su smaltimento Npl

Sono un grande problema che richiederà tempo
20160721_154115_2FD9CB89

Roma, 21 lug. (askanews) – In Italia “si può fare di più” per allestire delle regole che rendano efficiente il mercato di smaltimento dei crediti deteriorati delle banche e per gestire “il retaggio” di Non performing loans (Npl) degli passati anni di crisi. Lo ha affermato il presidente della Bce Mario Draghi, nella conferenza stampa al termine del Consiglio direttivo.

“I crediti deteriorati delle banche in Italia sono un grande problema che richiederà tempo, come ha richiesto tempo risolverlo ovunque. Ma dobbiamo essere consapevoli che più a lungo permarranno meno funzionerà il sistema bancario – ha spiegato – e meno saranno capaci le banche di tramettere gli impulsi monetari all’economia”.

“Gli elevati Npl rendono poi le banche particolarmente vulnerabili ai mercati. E una delle ragioni per cui è così è che mette in dubbio la futura redditività. Quindi – ha proseguito Draghi – da un lato ci sta un interesse a risolvere il più velocemente possibile il problema. Dall’altro si è vincolati dal fatto che è intrinsecamente lento da risolvere”.

Una delle misure necessarie “è quella di avere un mercato degli Npl ben funzionante. Servono diverse cose ma una è dominante: creare un quadro legislativo dove i crediti deteriorati si possono vendere facilmente”. Su questo “in Italia si può fare di più e anche per affrontare il retaggio di Npl” della crisi degli anni scorsi, ha concluso.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su