Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Eni, offerta prestito obbligazionario equity-linked da 500 mln

colonna Sinistra
Mercoledì 6 aprile 2016 - 08:05

Eni, offerta prestito obbligazionario equity-linked da 500 mln

Prevista scadenza al 2022
20160406_080511_7BCA3094

Roma, 6 apr. (askanews) – Eni annuncia l’offerta di un prestito obbligazionario equity-linked per un valore nominale complessivo pari a circa 500 milioni di euro da collocare presso investitori istituzionali. L’operazione – si legge in una nota – prevede, da un lato, l’emissione di un prestito obbligazionario equity-linked, il cui valore di rimborso è legato al valore di mercato delle azioni di Eni, di tipo cash-settled, vale a dire con solo regolamento mediante cassa e, dall’altro, l’acquisto da parte di Eni di cash-settled call options sulle azioni di Eni, anche in questo caso con solo regolamento mediante cassa, da uno o più dei Joint Bookrunners necessarie per la copertura della Società dall’esposizione derivante dall’esercizio dei diritti di Conversione da parte degli Obbligazionisti.

Gli Obbligazionisti potranno esercitare un diritto di “conversione” in determinati periodi e/o in presenza di determinati eventi, fermo restando che le Obbligazioni saranno regolate mediante cassa (la “Conversione” e, laddove applicabile, “Convertite”) e che, pertanto, né l’emissione né la Conversione delle Obbligazioni attribuiranno alcun diritto a ricevere azioni di Eni e, dunque, non avranno alcun effetto diluitivo per gli azionisti. Le Obbligazioni avranno scadenza a 6 anni e non corrisponderanno interessi, pertanto avranno una cedola pari allo 0%. Le Obbligazioni saranno emesse ad un prezzo compreso tra il 101,50% e il 104,00% del valore nominale e saranno rimborsate al valore nominale a scadenza, ove non precedentemente Convertite o rimborsate in conformità al loro regolamento.

Il prezzo iniziale di Conversione sarà compreso tra il 35% e il 40% al di sopra del prezzo di riferimento dell’azione di Eni, che sarà determinato in base alla media aritmetica del prezzo giornaliero ponderato per i volumi di un’azione ordinaria della Società sul Mercato Telematico Azionario in un periodo di sette giorni consecutivi di mercato aperto, a partire dal 7 aprile 2016. Il prezzo di riferimento e il prezzo iniziale di Conversione saranno annunciati da Eni indicativamente il 15 aprile 2016. L’emissione e l’offerta delle Obbligazioni sono state approvate il 6 aprile 2016 dal Consiglio di Amministrazione di Eni. Si prevede che il regolamento e il closing avvengano indicativamente il 13 aprile 2016.

L’azienda rende noto che uno o piú Joint Bookrunners e/o società agli stessi collegate effettueranno operazioni dicopertura delle rispettive posizioni derivanti dalle cash-settled call option vendute a Eni, incluse operazioni diacquisto delle azioni di Eni da effettuarsi durante il periodo rilevante ai fini della determinazione del prezzo diriferimento dell’azione.

Eni intende richiedere l’ammissione alle negoziazioni presso una sede di negoziazione usuale per questo tipodi strumenti finanziari delle Obbligazioni entro 90 giorni dalla data di regolamento. La Società intende utilizzare i proventi netti delle Obbligazioni per finalità di gestione operativa generale e per l’acquisto delle cash-settled call option. Morgan Stanley & Co. International plc, BNP PARIBAS SA e HSBC agiscono quali Joint Bookrunner nell’ambito dell’offerta.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su