Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Santander chiuderà 450 sportelli Spagna,a rischio 3mila dipendenti

colonna Sinistra
Venerdì 1 aprile 2016 - 16:27

Santander chiuderà 450 sportelli Spagna,a rischio 3mila dipendenti

Colosso bancario iberico e prima banca Eurozona ristruttura
20160401_162728_D69EE3B1

Roma, 1 apr. (askanews) – Il colosso bancario spagnolo Banco Santander prevede di chiudere circa 450 dei suoi sportelli in tutto il paese nel 2016, pari al 13% della sua rete. Lo hanno reso noto fonti vicine alle trattative con i sindacati. Banco Santander, la prima banca della zona euro per capitalizzazione di mercato, ha spiegato, in una lettera interna visionata dall’agenzia AFP, che la misura si rivolge principalmente alle agenzie che hanno da uno a tre dipendenti. In base alla missiva, firmata da Rami Aboukhair, capo del Banco Santander per la Spagna, si prevede inoltre di rinnovare altri 350 sportelli e riorganizzare anche i servizi centrali.

“Queste misure comportano un adeguamento” del numero di dipendenti, si legge nello stesso documento, che tuttavia non contiene cifre su tale aspetto.

Secondo i calcoli del sindacato, la ristrutturazione potrebbe portare alla cancellazione “di circa 3.000 posizioni” su un totale di 25.000 in Spagna. Tale cifra, ha precisato Ignacio Soto, del sindacato UGT non è stata comunicata nell’incontro di giovedì scorso con i rappresentanti del personale. Un nuovo incontro è previsto mercoledì prossimo, ha aggiunto il sindacalista.

Banco Santander, come tutto il settore, deve affrontare la disaffezione dei clienti per le agenzie e la crescente preferenza per le operazioni online.

Nel 2015 le azioni del Santander hanno perso quasi il 45% del loro valore, in parte a causa delle preoccupazioni relative alla crisi economica in Brasile, uno dei mercati più importanti dove opera la banca. (con fonte Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su