Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fca, Storchi: ci vorrà tempo prima che rientri in Confindustria

colonna Sinistra
Giovedì 24 marzo 2016 - 17:42

Fca, Storchi: ci vorrà tempo prima che rientri in Confindustria

Pres. Federmeccanica ad Askanews: "Parliamo spesso con azienda"
20160324_174156_3EE54644

Roma, 24 mar. (askanews) – Il rientro della Fiat in Confidustria? “Purtroppo temo che ci vorrà ancora molto tempo”. Il Presidente di Federmeccanica, Fabio Storchi ammette con rammarico che il tempo in cui la Fiat rientrerà nel sistema confindustriale non è ancora arrivato.

“Parliamo con la Fiat molto spesso – ha spiegato Storchi ad Askanews -, anche ieri abbiamo parlato ma prima che l’azienda rientri purtoppo passerà ancora molto tempo”.

La Fiat è uscita da Confindustria e da Federmeccanica il primo gennaio del 2012. L’amministratore delegato del gruppo, Sergio Marchionne aveva annunciato la decisione con una lettera all’allora presidente degli industriali, Emma Marcegaglia, inviata nel mese di ottobre dell’anno precedente. Marchionne aveva motivato la scelta riferendosi “all’accordo interconfederale del 28 giugno, di cui Confindustria è stata promotrice, ma soprattutto all’approvazione da parte del Parlamento dell’articolo 8 che prevede importanti strumenti di flessibilità oltre all’estensione della validità dell’accordo interconfederale ad intese raggiunte prima del 28 giugno”.

In sostanza con la decisione di uscire l’ad di Fca voleva avere mano libera nella gestione dei rapporti sindacali, senza tener conto degli accordi fatti da Confindustria. Marchionne voleva applicare in pieno le possibilità offerte dall’art.8, che gli consentono di derogare ampiamente alle norme previste dai contratti nazionali collettivi di lavoro.

A distanza di quattro anni il nodo resta sempre la contrattazione di primo e di secondo livello. Nella trattativa per il rinnovo del contratto metalmeccanico, Federmeccanica vuole fissare i minimi salariali uguali per tutti ma senza la possibilità di adeguamenti nel tempo, derogando di fatto gli aumenti o i premi alla contrattazione aziendale. Una pratica che Fca ormai, appunto da quattro anni, applica.

Un accordo in tal senso con i sindacati porrebbe Federmeccanica in una posizione di forza permettendo un allineamento anche delle altre aziende di settore alla Fiat e questo potrebbe porre le basi per un rientro di Fca nel sistema. Forse per questo Storchi pensa che passerà ancora molto tempo.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su