Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Vacchi presenta la sua candidatura per presidenza Confindustria

colonna Sinistra
Mercoledì 3 febbraio 2016 - 14:15

Vacchi presenta la sua candidatura per presidenza Confindustria

Regina si appresta a farlo in prossimi giorni. Attesa su Bonometti
20160203_141535_25E123AC

Roma, 3 feb. (askanews) – Alberto Vacchi, presidente degli industriali di Bologna, ha presentato ai tre saggi della Commissione di designazione la sua candidatura a presidente di Confindustria.

Secondo quanto si apprende Vacchi, alla guida dell’Ima, il colosso del packaging di Ozzano da circa un miliardo di fatturato, ha inviato all’indirizzo di posta elettronica della Commissione di designazione, così come previsto dalle nuove regole della riforma Pesenti, la propria candidatura. In mattinata, poi, l’imprenditore bolognese avrebbe avuto un incontro privato con il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

La tabella di marcia indicata dai saggi, in una missiva al sistema, stabilisce che dovranno arrivare entro la mezzanotte del 15 febbraio le autocandidature degli imprenditori interessati a scendere in campo per la presidenza di Confindustria. Aurelio Regina, già presidente degli industriali di Roma e di Confindustria Lazio, si appresta nei prossimi giorni ad ufficializzare la propria candidatura. E c’è attesa per le mosse del metalmeccanico Marco Bonometti, presidente degli industriali bresciani, dopo il nulla di fatto della riunione di Confindustria Lombardia che si è limitata a tracciare un profilo del prossimo presidente degli industriali. Si guarda anche alle mosse del salernitano Vincenzo Boccia, già presidente della Piccola industria di Confindustria e di Fabio Storchi, numero uno di Federmeccanica, invitato a candidarsi dalla sua federazione. Domani, intanto, dalla riunione della Piccola Industria potrebbe arrivare il nome di un possibile candidato o, più probabilmente, l’identikit del futuro presidente dell’associazione di viale dell’Astronomia.

Una volta pervenute le autocandidature, i saggi si prenderanno quattro giorni di tempo per il processo di validazione. Nella settimana dal 22 al 26 febbraio, poi, partiranno le consultazioni con i presidenti di categorie, federazioni e territoriali per raccogliere indicazioni di preferenza sulla candidature selezionate.

Il 31 marzo il Consiglio generale, composto attualmente da 198 industriali, indicherà il nome del nuovo presidente che verrà poi ufficialmente designato il 25 maggio dall’assemblea privata.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su