Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Borse a picco, Milano crolla del 4,8%. Mps (-22%) nella bufera

colonna Sinistra
Mercoledì 20 gennaio 2016 - 17:54

Borse a picco, Milano crolla del 4,8%. Mps (-22%) nella bufera

Banche sempre nel mirino, vendite su oil. Lo spread si allarga
20160120_175409_B18E11AF

Milano, 20 gen. (askanews) – Un mercoledì nero per Piazza Affari, con l’indice Ftse Mib che ha lasciato sul terreno il 4,83% scivolando sotto la soglia dei 18mila punti a 17.967, valori che non si vedevano da circa due anni. Ma essere travolti oggi sono tutti i listini mondiali, a partire questa mattina dalle forti perdite accusate in Asia, per proseguire con Parigi (-3,45%) e Londra (-3,46%) e con Wall Street, in pesante ribasso. “Panic sell in atto”, ha sintetizzato un analista. A pesare i rinnovati timori per la crescita globale e il continuo crollo del prezzo del greggio, sceso oggi sotto i 28 dollari.

A Milano nessun titolo del paniere principale ha chiuso col segno più. E’ un tracollo ormai senza fine per Mps e Carige, gli istituti bancari considerati più vulnerabili, nel mirino del mercato da tre giorni. Nonostante il divieto alle vendite allo scoperto e le rassicurazioni proveniente da più fronti – dall’Ad Viola al ministro Padoan – le azioni del Monte Paschi hanno accusato una perdita del 22%, sprofondando a 0,51 euro e portando la capitalizzazione di Borsa sotto quota 1,5 miliardi. Carige ha lasciato sul terreno il 17,79% a 0,64 euro. Pesante anche il Banco Popolare (-10,88%), Credito Valtellinese (-10,13%), Unicredit (-7,77%), Bper (-7,3%) e Ubi (-6,68%). Ma oggi a essere sotto attacco non state solo le banche: l’ondata di vendite non ha risparmiato nessuno. Saipem, complice il continuo calo del prezzo del petrolio, ha chiuso in calo del 10,44%. Malissimo anche Anima (-8,96%), Buzzi (-7,22%), Exor (-7,12%).

Le tensioni si sono fatte sentire oggi anche sui nostri titoli di Stato, con lo spread tra Btp e Bund decennali che nel corso della seduta è arrivato a toccare fino a 126 punti rispetto ai 109 della chiusura di ieri.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su