Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Piazza Affari risale (+1,04%) ma le banche restano nel mirino

colonna Sinistra
Martedì 19 gennaio 2016 - 17:46

Piazza Affari risale (+1,04%) ma le banche restano nel mirino

Bce prova a rassicurare ma Mps (-14%) e Carige (-11%) sprofondano
20160119_174546_4EE82C9E

Milano, 19 gen. (askanews) – Seduta tonica per le principali Borse europee, spinte dal rimbalzo del greggio e dai dati incoraggianti provenienti dalla Cina. Piazza Affari è rimasta leggermente indietro, zavorrata anche oggi dai titoli bancari, nuovamente sotto pressione e nel mirino delle vendite. L’indice principale Ftse Mib ha comunque archiviata la giornata con un rialzo dell’1,04% a 18.880 punti.

La Bce ha provato a tranquillizzare i mercati: non c’è nessun faro specifico sull’Italia e la richiesta di informazioni aggiuntive sul portafoglio di non performing loan “è una pratica di supervisione standard”, ha spiegato un portavoce di Francoforte. Ma, ad eccezione di Bpm (+0,43%), a essere colpite sono state oggi per lo più quelle banche finite sotto la lente di Mario Draghi: Mps, Carige, Banco Popolare, Bper, Unicredit. In particolare non si è arrestato il tracollo dell’istituto senese, nonostante il divieto di short selling: il titolo ha lasciato sul terreno il 14,37% a 0,6555 euro, valore che ha portato la capitalizzazione di Borsa a scivolare sotto quota 2 miliardi. Non da meno è stata la performance di Carige (-11,2%). Il Banco ha perso il 6,3%, Unicredit il 3,46%, Ubi l’1,91%, Bper lo 0,44%.

Sugli scudi invece Ferrari, che ha messo a segno un maxi rimbalzo (+8,59% a 38,8 euro). Forti acquisti anche su Telecom (+4,7%), che ha beneficiato delle speculazioni per un atteso consolidamento europeo nelle tlc. “Vivendi non è punto di accesso per Orange”, ha però precisato oggi Arnauld de Puyfontaine in audizione in Senato.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su