Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Autostrade, Aiscat: aumenti tariffe solo per 6 società su 27

colonna Sinistra
Giovedì 31 dicembre 2015 - 14:55

Autostrade, Aiscat: aumenti tariffe solo per 6 società su 27

"Oltre a violazione contratto causa gravi danni a concessionarie"
20151231_145530_69A2895A

Roma, 31 dic. (askanews) – “Ancora una volta al riconosciuto impegno del Settore autostradale italiano non è corrisposto analogo impegno da parte del Governo che ha concesso gli adeguamenti previsti contrattualmente solo a 6 società su 27”. Lo scrive l’Aiscat in una nota.

“Infatti – spiega l’associazione delle concessionarie – la maggior parte dei piani finanziari delle concessionarie autostradali, scaduti tra il 2012 e il 2013, non risultano ad oggi ancora approvati da parte dei ministeri competenti nonostante siano stati presentati tempestivamente da parte dei concessionari e nonostante esistano precise indicazioni emanate dal Cipe sulla tempistica relativa”.

“Questo comporta, oltre ad una violazione della normativa e del contratto – aggiunge -, gravi danni per i concessionari i quali – in mancanza di un piano approvato – non sono messi in grado di effettuare gli ulteriori investimenti previsti, minando la credibilità delle aziende e del Paese con pesanti ripercussioni sulla bancabilità dei progetti”.

“Ed ancora, lo scorso anno il Governo ha promosso degli accordi con i concessionari autostradali finalizzati a calmierare in via provvisoria la tariffa. Le concessionarie autostradali e l’Aiscat hanno responsabilmente aderito vista la difficile congiuntura economica – prosegue -. Tali accordi prevedevano che, al fine di salvaguardare il principio della certezza del contratto, il Governo riconoscesse una forma di recupero del mancato incremento tariffario entro il 30 giugno 2015, termine spirato in assenza di alcuna concreta azione da parte del Ministero per dar seguito agli impegni presi”.

“Solo in data odierna – conclude l’Aiscat – il ministero concedente fa sapere che il recupero avverrà all’approvazione dei suddetti Piani Economico-Finanziari con evidente aggravio di costi per l’utenza”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su