Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Variante Valico, le due scelte per chi viaggia in A1 su Appennino

colonna Sinistra
Mercoledì 23 dicembre 2015 - 14:30

Variante Valico, le due scelte per chi viaggia in A1 su Appennino

Variante appena inaugurata 'scavalla' a quota inferiore
20151223_143001_42A00D23

Roma, 23 dic. (askanews) – Un investimento da 4,1 miliardi di euro, interamente a carico di Autostrade per l’Italia per potenziare 59 km di rete. Questi i numeri della Variante di Valico che oggi aprer al traffico

Dei 59 km, 32 sono quelli realizzati in variante; 41 nuove gallerie (pari alla metà del tracciato) e altrettanti viadotti, e quasi 9 milioni di metri cubi di terra scavata. A dare il “semaforo verde” all’apertura della Variante di Valico è stato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel corso della cerimonia di inaugurazione, alla presenza dell’amministratore delegato di Atlantia e Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci, del presidente Fabio Cerchiai, del ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Graziano Delrio e dei rappresentanti degli Enti locali e delle imprese che hanno preso parte alla realizzazione dell’opera.

I lavori di questa imponente infrastruttura sono stati completati in 9 anni, ma ne sono stati necessari 24 per passare dalla prima idea progettuale all’ultima autorizzazione del 2006. Il costo dell’opera è passato dai 2,5 miliardi di euro previsti nel 1997 ai 4,1 miliardi di euro a consuntivo per effetto di aumento dei costi delle materie prime, modifiche normative, iter e prescrizioni autorizzative, affinamenti progettuali. Un costo interamente a carico di Autostrade per l’Italia: nel 1997, a fronte della rideterminazione del termine della concessione al 2038, Autostrade per l’Italia si era assunta integralmente tutti i rischi di esecuzione della Variante di Valico, senza alcun trasferimento in tariffa dei costi o maggiori oneri.

Da oggi gli automobilisti potranno viaggiare su 59 km di rete potenziati, scegliendo se utilizzare il tracciato già esistente o attraversare l’Appennino percorrendo i 32 nuovi km realizzati in variante. Un percorso, quest’ultimo, diretto con una quota di Valico più bassa di 226 metri che, si calcola, consentirà di risparmiare almeno 15 minuti di tempo e ogni anno complessivamente 100 milioni di litri di carburante.

“Renzi e Castellucci – si legge in una nota di Aspi – si erano impegnati con gli automobilisti un anno fa, in occasione dell’abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria Val di Sambro: ‘Ci rivediamo qui tra un anno, prima di Natale del 2015’. L’impegno è stato mantenuto”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su