Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Statali in piazza a Roma per chiedere rinnovo contratto

colonna Sinistra
Sabato 28 novembre 2015 - 11:46

Statali in piazza a Roma per chiedere rinnovo contratto

Comizi finali dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil
20151128_114604_FA0DA39C

Roma, 28 nov. (askanews) – Lavoratori del pubblico impiego e della scuola in piazza a Roma per chiedere al Governo l’immediata apertura di un tavolo di confronto per rinnovare i contratti, fermi da sei anni. “Pubblico6Tu, ContrattoSubito”: sono queste le parole d’ordine del corteo che sfila lungo le vie della capitale.

Oltre 25 sigle in rappresentanza di scuola, sanità, funzioni centrali, servizi pubblici locali, sicurezza e soccorso, università, ricerca, Afam e privato sociale, si sono ritrovate in piazza della Repubblica, dove alle 12 partirà il corteo che giungerà in piazza Madonna di Loreto, nei pressi di piazza Venezia. Qui si terranno i comizi finali dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.

In Italia, secondo gli ultimi dati Istat, i dipendenti pubblici sono 3 milioni e 333mila. Si contano 58 impiegati nella pubblica amministrazione ogni mille abitanti, ai livelli della Germania (54) e molto lontani dalla Svezia (135). Il totale dei dipendenti pubblici è calato di 385.200 unità dal 1995 a oggi, ma di questi soltanto a partire dal 2010 sono 176.400.

Una perdita secca non compensata dal turn over che si riflette sulla spesa per i redditi, passata da 172,5 miliardi nel 2010 a 163,8 miliardi nel 2014. Un calo pari nel complesso a 8 miliardi e 734 milioni di euro, che porta la spesa per i redditi sul totale del Pil nazionale al 10,9%. Anche per quanto riguarda le retribuzioni si stima che nei sei anni di blocco i lavoratori abbiano perso circa 4.800 euro (mancati adeguamenti contrattuali e inflazione).

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su