Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • L. Stabilità, Italia per ora fra paesi “a rischio inadempienza”

colonna Sinistra
Mercoledì 11 novembre 2015 - 17:07

L. Stabilità, Italia per ora fra paesi “a rischio inadempienza”

Fonti di Bruxelles: è proposta di decisione su tavolo Commissione
20151111_170710_7A15DFDC

Bruxelles, 11 nov. (askanews) – L’Italia, con la sua Legge di Stabilità, potrebbe finire nella lista dei paesi a rischio di “non-compliance” (non conformità) per quanto riguarda la disciplina di bilancio della governance economica dell’Eurozona.

Secondo fonti di Bruxelles, la Commissione europea – che deve completare entro lunedì prossimo l’esame delle bozze di leggi finanziarie nazionali notificate dai governi dell’Eurozona – ha sul tavolo una proposta di decisione che divide in tre gruppi i paesi membri: Germania, Estonia, Lussemburgo, Olanda e Slovacchia sarebbero nel primo gruppo, quello dei paesi “compliant”(“in linea”).

Un secondo gruppo di Stati membri “broadly compliant” (“nel complesso conformi”) comprenderebbe Belgio, Irlanda, Lettonia, Malta, Slovenia, Finlandia e Francia, mentre nel terzo gruppo, a rischio di non conformità (“risk of non-compliance”) ci sarebbero, oltre all’Italia, Austria, Lituania e Spagna.

La decisione finale della Commissione, la settimana prossima, potrebbe comunque non corrispondere alla proposta iniziale, che è solo una base di partenza per la discussione che ci sarà nel collegio dei commissari, e che è in corso tra Bruxelles e le diverse capitali.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su