Header Top
Logo
Mercoledì 1 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • L.Stabilità, canone Rai in prima bolletta luce 2016, restano rate

colonna Sinistra
Sabato 24 ottobre 2015 - 16:00

L.Stabilità, canone Rai in prima bolletta luce 2016, restano rate

Per anni 2016-18 maggiori risorse a riduzione pressione fiscale
20151024_160002_0722F43E

Roma, 24 ott. (askanews) – Canone Rai 2016 in arrivo con la prima bolletta della luce successiva alla scadenza del pagamento della tassa sulla tv, attualmente fissata al 31 gennaio. È quanto prevede il testo della legge si stabilità trasmesso al Quirinale che fissa in 100 euro, al netto delle tasse, l’importo dovuto dagli attuali 113,50. Non esclusa la possibilità di rateizzare. Le modalità di pagamento saranno definite però in un decreto del Mef di concerto con il Mise, entro 45 giorni dal via libera alla stabilità. Il decreto, si legge nella Relazione tecnica, fisserà “termini e modalità per il riversamento all’erario dei canoni incassati dalle aziende di distribuzione dell’energia elettrica, eventualmente tramite un soggetto unico individuato dal medesimo decreto” e “per la rateizzazione del canone”.

Viene stabilito che l’esistenza di una fornitura di “energia elettrica nel luogo ove è situata la residenza fa presumere la detenzione o l’utenza di un apparecchio atto o adattabile alla ricezione del servizio pubblico radiotelevisivo”. Se non si possiede alcun apparecchio il cittadino deve autocertificare all’Agenzia delle entrate competente per territorio”.

Viene specificato, poi, che per l’anno 2016 il canone è addebitato sulla prima fattura relativa alla fornitura di energia elettrica successiva alla data di scadenza per il pagamento del canone. Infine, si prevede che per gli anni dal 2016 al 2018, le eventuali maggiori entrate versate a titolo di canone di abbonamento alla televisione rispetto alle somme già iscritte a tale titolo nel bilancio di previsione per l’anno 2016, sono riservate all’erario per essere destinate al fondo per la riduzione della pressione fiscale.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su