Header Top
Logo
Giovedì 27 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Confesercenti: crisi desertifica città, ogni giorno -30 imprese

colonna Sinistra
Giovedì 8 ottobre 2015 - 10:57

Confesercenti: crisi desertifica città, ogni giorno -30 imprese

Canone agevolato e cedolare secca per affitti locali commerciali
20151008_105706_4A61E26D

Roma, 8 ott. (askanews) – La crisi sta desertificando le città, con 30 imprese che ogni giorno spariscono dall’inizio del 2015.Lo denuncia la Confesercenti che chiede misure di sostegno già dalla prossima Legge di Stabilità con canone gevolato e cedolare secca per gli affitti dei locali commerciali.

In Italia, stima Confesercenti, sulla base delle rilevazioni delle imprese di intermediazione immobiliare ci sono ormai oltre 627 mila locali commerciali sfitti per mancanza di un’impresa che vi operi all’interno, quasi il 25% del totale disponibile, con valori percentuali che in alcune periferie sfiorano il 40%.

L’alto numero di locali commerciali senza locatario è dovuto principalmente alle perduranti difficoltà del settore. Nei primi 8 mesi del 2015 sono sparite, tra negozi e pubblici esercizi, circa 30 imprese al giorno. E dal 2012 ad oggi sono state oltre 300 mila quelle che hanno cessato l’attività: un enorme numero di unità immobiliari che si sono liberate sul mercato in un periodo di tempo ridotto, cui vanno sommati i locali lasciati vuoti dalle imprese plurinegozio che, con il perdurare della crisi, hanno ridotto il numero di punti vendita.

La desertificazione colpisce il territorio con una diffusione a macchia di leopardo, ma è generalmente più evidente nei piccoli centri e nelle zone periferiche delle grandi città, dove ormai si trovano serrande calate anche nei centri commerciali. Il più alto numero di negozi sfitti si trova nelle regioni a maggiore densità di locali ad uso commerciale: Lombardia, (oltre 82mila) Campania (quasi 70mila) e Lazio (circa 62mila).

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su