Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Il “Volksgate” affonda le Borse, crolla il settore auto

colonna Sinistra
Martedì 22 settembre 2015 - 14:00

Il “Volksgate” affonda le Borse, crolla il settore auto

Volkswagen affonda del 20% ma trema l'intero comparto automotive
20150922_140027_802BB8E9

Roma, 22 set. (askanews) – Ancora una giornata da incubo in Borsa per Volkswagen che trascina tutte i mercati azionari europei. Il “Volksgate” sta facendo tremare l’intero comparto automotive del vechcio continente. Borse pesanti e titoli auto in picchiata. A guidare il tracollo è ancora la casa tedesca che lascia sul terreno il 20% dopo il comunicato con il quale ha ufficializzato che le vetture coinvolte sono 11 milioni ed ha annunciato che nel terzo triemstre procederà a un maxi-accantonamento da 6,5 miliardi di euro, ma la cifra potrebbe essere destinata ad aumentare. I listini europei sono in forte ribasso, Francoforte e Parigi cedono intorno al 3%, Londra limita il calo a un -2%, Milano arretra del 2,71%.

I timori sul mercato è che il Volksgate possa non limitarsi agli Stati Uniti. Altri paesi tra cui l’Italia hanno annunciato l’avvio di indagini per verificare il rispetto delle norme. La Francia chiede un’indagine a livello europeo. Così tutti i titoli auto scontano forti ribassi. A Francoforte il gruppo Daimler perde quasi il 6%, Bmw lascia sul terreno il 5,10%.

A Parigi il gruppo Peugeot-Citroen accusa uno scivolone del 7,20%, Renault perde il 6,20% e in forte calo anche Fca con un -5,20%. Ma i ribassi si allargano all’intero settore automotive. La tedesca Continental cede il 5%, Michelin il 3,50% mentre Pirelli è invariata a 15 euro. La società di componentistica Valeo a Parigi accusa un calo di oltre cinque punti percentuali.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su