Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fca: utile secondo trimestre vola a 333 milioni, +69%

colonna Sinistra
Giovedì 30 luglio 2015 - 16:05

Fca: utile secondo trimestre vola a 333 milioni, +69%

Cda ha approvato i risultati trimestrali del gruppo
20150730_160522_A4FC8692

Roma, 30 lug. (askanews) – Balzo dell’utile per Fca nel secondo trimestre. Fiat Chrysler Automobiles, comunica la società dopo il cda sui risultati trimestrali, ha chiuso aprile-giugno con un utile netto di 333 milioni di euro, in aumento del 69%.

Fiat Chrysler Automobiles rivede al rialzo i target per il 2015 dopo gli ottimi risultati del secondo trimestre Fca dopo il cda sui conti, sottolinea che i ricavi saranno di oltre 110 miliardi di euro, contro i circa 108 miliardi indicati in precedenza. Le consegne a livello globale saranno pari a circa 4,8 milioni di veicoli, mentre la previsione precedente era tra 4,8 e 5 milioni.

Nei primi sei mesi, sottolinea Fca, l’utile netto è salito a 425 milioni, in forte aumento rispetto ai 24 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. I ricavi netti sono stati pari invece a 55,6 miliardi, in crescita rispetto ai 45,4 miliardi di gennaio-giugno del 2014.

Nel secondo trimestre, spiega Fiat Chrysler, “i veicoli consegnati a livello globale sono stati 1,2 milioni, in linea col secondo trimestre 2014, con una forte performance in Nafta (Usa, Canada, Messico) ed Emea (Europa, Medio Oriente, Africa), parzialmente compensata dalla perdurante debolezza di mercato in America Latina. Continua il buon andamento del marchio Jeep, con le consegne a livello globale in aumento del 27%”.

Ad aprile-giugno, in particolare, i ricavi sono in aumento del 25% a quota 29,2 miliardi. L’Ebit adjusted si è attestato a 1,525 miliardi, in crescita del 58%, con aumenti nelle aeree Nafta ed Emea parzialmente compensati dai cali in America Latina e in Asia-Pacifico. L’utile netto adjusted è stato di 450 milioni, “più del doppio rispetto ai 204 milioni del secondo trimestre dell’anno scorso”.

L’indebitamento netto industriale al 30 giugno, aggiunge Fca, èdiminuito di 0,6 miliardi rispetto al 31 marzo, attestandosi a 8miliardi. La differenza “riflette principalmente i 3,1 miliardiderivanti dal positivo flusso di cassa della gestione operativa,in parte compensato da investimenti per 2,2 miliardi”. Laliquidità disponibile “rimane forte a 25,4 miliardi”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su