Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Whirlpool, firmata intesa a palazzo Chigi tra sindacati e governo

colonna Sinistra
Venerdì 24 luglio 2015 - 17:21

Whirlpool, firmata intesa a palazzo Chigi tra sindacati e governo

A siglarlo per l'esecutivo Renzi
20150724_172125_B09F75BD

Roma, 24 lug. (askanews) – E’ stato firmato a palazzo Chigi l’accordo sul piano industriale in Italia del gruppo Whirlpool, tra azienda, sindacati e governo. A siglarlo per l’esecutivo il presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

L’accordo “fa diventare per il gruppo l’Italia centrale nelle sue strategie portando nel nostro Paese produzioni che oggi erano all’estero e facendo circa il 70% della ricerca in Italia”, ha commentato il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, la quale ha sottolineato come il merito dell’intesa vada individuato soprattutto nel comportamento dei lavoratori “che nei passaggi più complicati hanno tenuto i nervi saldi e sono rimasti attaccati al tavolo negoziale” ma “anche all’azienda che ha migliorato il piano. Secondo il ministro con l’integrazione di Whirlpool e Indesit “nasce un gruppo molto più forte che esce rafforzato dalla fusione di queste due aziende”.

“Più che la politica industriale del governo – secondo il segretario della Fiom Maurizio Landini che indossava una cravatta rossa – c’è un investimento del gruppo e la lotta dei lavoratori.Il governo ha giocato un ruolo grosso ma non bisogna svalutare il fatto che c’è una azienda che investe più di 513 milioni in Italia”. Secondo Landini il jobs act non ha avuto alcun peso dell’accordo su Whirlpool. “Mi permetto di dire – ha affermato – che qui il jobs asct non è stato applicato e non è il jobs act che ha fatto fare l’accordo a dimostrazione che il problema vero è far ripartire gli investimenti”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su