Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Immobiliare, Reggi: unica struttura vendita dello Stato all’estero

colonna Sinistra
Martedì 21 luglio 2015 - 18:38

Immobiliare, Reggi: unica struttura vendita dello Stato all’estero

Intervista a "IlGhirlandaio"
20150721_183833_68442BFB

Roma, 21 lug. (askanews) – “Più che con una serie di vincoli per gli addetti ai lavori la corruzione deve essere sconfitta a monte. E ciò diventa possibile se il cittadino comune viene messo in condizione di avere parametri semplici attraverso i quali valutare la gestione dei pubblici amministratori”. Lo sostiene Roberto Reggi, direttore generale dell’Agenzia del Demanio, che ha introdotto un codice etico innovativo per il settore immobiliare e suggerisce anche una struttura unica per le vendite dello Stato all’estero. Nell’intervista al portale “ilGhirlandaio.com” , Reggi sottolinea che l’obbiettivo dell’agenzia non è tanto quello di dismettere il patrimonio pubblico, che rientra nell’attività di altri soggetti, ma di realizzare piuttosto dei “semilavorati” e renderli fruibili per uso governativo o per essere ceduti.”Finora – ha rilevato – l’attività di valorizzazione non haavuto la necessaria evidenza. L’Agenzia è stata persinoconsiderata una sorta di serbatoio da attingere nei momenticritici”. Riguardo ai rapporti coi privati del settore, coiquali ha introdotto un incontro trimestrale, Reggi spera che lamaggiore visibilità dell’attività del demanio (il sito èdiventato una testata giornalistica, diretta da Paola Cambria)sia di stimolo per l’intero settore immobiliare.

“Considero la nostra funzione – ha precisato – anche politica e la nostra attività un messaggio di trasparenza verso i professionisti del settore, gli amministratori locali e tutti i cittadini.” Infine sui rapporti con gli investitori esteri Reggi ha auspicato un coordinamento unico a Palazzo Chigi. “Ci vorrebbe – ha detto – un unico collettore di opportunità, un’offerta concentrata in una struttura unica, mentre ora c’è ancora una suddivisione di competenze e ogni ministero fa la sua promozione.”

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su