Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Jobs act, controlli su Pc e telefonini anche senza ok lavoratori

colonna Sinistra
Mercoledì 17 giugno 2015 - 17:13

Jobs act, controlli su Pc e telefonini anche senza ok lavoratori

Lo prevede uno dei decreti attuativi
20150617_171339_D809A038

Roma, 17 giu. (askanews) – Non saranno più necessari accordisindacali o autorizzazioni perché le aziende controllino Pc,tablet e smartphone dati in dotazione ai lavoratori. E’ quantoprevede la relazione illustrativa che accompagna il testo deldecreto attuativo del Jobs act relativo alla norma che modifical’articolo 4 dello Statuto dei lavoratori. A dettare la nuovadisciplina dei controlli a distanza del lavoratore è l’articolo23 del decreto.

“L’accordo sindacale o l’autorizzazione ministeriale – si legge nella relazione – non sono necessari per l’assegnazione ai lavoratori degli strumenti utilizzati dal lavoratore per rendere la prestazione lavorativa, pur se dagli stessi derivi anche la possibilità di un controllo a distanza del lavoratore”.

La relazione illustrativa, che accompagna il testo di uno dei quattro decreti legislativi che completano la delega e che sono attesi al parere delle commissioni di Camera e Senato prima di ritornare in consiglio dei ministri per il via libera definitivo, introduce quindi la disciplina dei controlli a distanza ridisegnando l’articolo 4 dello Statuto dei lavoratori.

Le principali novità prevedono poi che “nel caso di imprese con unità produttive site in diverse province della stessa regione o in diverse regioni, gli accordi sindacali per l’installazione degli impianti audiovisivi e degli altri strumenti dai quali derivi anche la possibilità di controllo a distanza dei lavoratori, possono essere stipulati, anziché con le rappresentanze sindacali aziendali o le rappresentanze sindacali unitarie, con le associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale. Per le medesime imprese è previsto, in difetto di accordo, che l’autorizzazione ministeriale sia concessa dal ministero del Lavoro”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su