Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Commissione Ue dà oK a “split payment”, ora decide Consiglio

colonna Sinistra
Venerdì 12 giugno 2015 - 13:29

Commissione Ue dà oK a “split payment”, ora decide Consiglio

Ma lo Stato deve rimborsare imprese fornitrici entro tre mesi
20150612_132912_8559DE7A

Bruxelles, 12 giu. (askanews) – La Commissione europea ha dato parere positivo alla richiesta dell’Italia di autorizzare le Pubbliche Amministrazioni allo “split payment” (o “scissione del pagamento”) dell’Iva, una misura prevista dalla Legge di Stabilità e già entrata in vigore il primo gennaio 2015. Lo ha riferito oggi a Bruxelles la portavoce della Commissione per i Servizi finanziari e la Fiscalità, Vanessa Mock.

“La Commissione – ha detto la portavoce – ha chiesto al Consiglio Ue di dare il via libera alla misura del metodo unico di ‘split payment’ che aveva chiesto l’Italia. Il prossimo passo ora sta al Consiglio, che dovrà decidere, all’unanimità, trattandosi si materie fiscali, se approvare la proposta della Commissione”.

Lo “split payment” è una misura che mira a evitare le numerose frodi che si registrano per quanto riguarda il pagamento dell’IvaPrevede che le Pubbliche amministrazioni che acquistano beni e servizi paghino l’Iva addebitata dalle imprese fornitrici direttamente all’erario, e che rimborsino successivamente i fornitori.

La portavoce della Commissione spiegato che una preoccupazione dell’Esecutivo Ue riguardava proprio i tempi di rimborso, che, ha detto, non dovranno essere superiori a tre mesi.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su