Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Jobs act, Camusso: la priorità è rinnovo dei contratti nazionali

colonna Sinistra
Sabato 30 maggio 2015 - 19:52

Jobs act, Camusso: la priorità è rinnovo dei contratti nazionali

Per il resto "ci sono molte idee e molta confusione"
20150530_195212_A83CB0D5

Bologna, 30 mag. (askanews) – La priorità per Cgil è quella di continuare a battersi per il rinnovo dei contratti nazionali. Per il resto “ci sono molte idee e molta confusione”. Lo ha detto il segretario generale, Susanna Camusso, alla vigilia della presentazione in consiglio dei ministri dei decreti attuativi del Jobs act.

“Vedo che ci sono molte idee e molta confusione – ha detto Camusso ai cronisti a margine della festa della Cgil a Bologna -. Il 2015 è l’anno del rinnovo dei contratti nazionali, si stanno preparando le piattaforme e credo che la priorità è che continuino i rinnovi contrattuali e si diano risposte salariali ai lavoratori che sono impoveriti in questo lungo periodo”. Tra l’altro “continuiamo a dire che il blocco dei contratti dei lavoratori pubblici deve cessare”.

Per il segretario della Cgil “ci sono due elementi” necessari “per arrivare ad un grande cambiamento”. Il primo “è il numero dei contratti nazionali: la stessa Confindustria che evita accuratamente questo argomento ne prima alcune decine; potrebbe cominciare intanto a riorganizzare il fatto che ne basterebbero qualche unità”. Il secondo, invece, è quello “di costruire distinzioni contrattuali tra le piccole e le grandi imprese, bisogna discutere ed individuare un sistema di applicazione dell’art. 46 della Costituzione, quindi di forme di co-determinazione, che determinerebbero un significato della contrattazione di secondo livello che non sia semplicemente quella di ridurre salari perché supera il contratto nazionale di lavoro”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su