Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ue: in Italia squilibri eccessivi da correggere ma no infrazione

colonna Sinistra
Mercoledì 13 maggio 2015 - 13:41

Ue: in Italia squilibri eccessivi da correggere ma no infrazione

Malta e Polonia escono da procedura infrazione conti
20150513_134110_4DA2BF96

Roma, 13 mag. (askanews) – L’Italia si conferma nei Paesi dell’Unione europea dove si riscontrano “squilibri macroeconomici eccessivi”, che “richiedono misure decisive e monitoraggio specifico”, ma la Commissione europea ha nuovamente evitato di sollecitare una procedura di infrazione a carico della penisola. E’ quanto emerga del rapporto periodico sugli squilibri macroeconomici elaborato da Bruxelles.

L’Italia si trova assieme a Bulgaria, Francia, Croazia e Portogallo: Paesi in cui appunto vi sono squilibri da tenere sotto controllo e da correggere con misure, ma non ritenuti così gravi da giustificare l’avvio di una procedura di infrazione.

Sul versante dei conti pubblici invece, l’Italia si conferma tra i paesi dove non si ravvisa la necessità di procedure di infrazione. Malta e Polonia sono uscite dalle relative procedure mentre la Francia resta sotto infrazione e, in base a quanto stabilito dal Consiglio europeo di marzo, ricorda la Commissione nel rapporto, dovrà stabilire misure di intervento entro il 10 giugno.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su