Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Whirlpool: pronti a dialogo con sindacati, incontro il 20 aprile

colonna Sinistra
Giovedì 16 aprile 2015 - 13:50

Whirlpool: pronti a dialogo con sindacati, incontro il 20 aprile

Esuberi "tenuti al livello più basso possibile"
20150416_135026_369A3F83

Roma, 16 apr. (askanews) – Il piano industriale della Whirlpool, a seguito della recente acquisizione di Indesit Company, “sarà discusso nei dettagli con le parti coinvolte”. In particolare, l’azienda ha invitato i rappresentanti dei lavoratori e le associazioni sindacali a un incontro di approfondimento il prossimo 20 aprile. Lo ha comunicato la stessa azienda dopo aver presentato il piano industriale italiano al ministero dello Sviluppo economico.

La chiusura dello stabilimento di Carinaro (Ce) e del centro ricerca e sviluppo di None (To) “sono parte del piano, insieme al rafforzamento del polo dell’incasso a Cassinetta (Va) e alla creazione del più grande polo in Europa per la produzione di piani cottura grazie all’integrazione degli stabilimenti di Albacina (An) e Melano (An)”, ha spiegato l’azienda.

Ulteriori esuberi “rispetto a quelli esistenti al momento dell’acquisizione sono stati tenuti al livello più basso possibile. In tal senso, si stimano 250 esuberi aggiuntivi negli stabilimenti e 150 nell’ambito della ricerca e sviluppo”. In linea con il modello di relazioni industriali di Whirlpool, l’azienda “si è resa immediatamente disponibile a un dialogo aperto e trasparente con tutte le parti interessate al fine di definire i prossimi passi.

Il principio guida del piano “è minimizzare l’impatto sulle persone e sulle comunità coinvolte”. Di conseguenza, nel contesto dell’implementazione del piano, Whirlpool “è disponibile a considerare soluzioni che evitino procedure di mobilità unilaterali fino alla fine del 2018 in linea con lo spirito del Piano Italia”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su