Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fisco, Tesoro: nuove partite Iva ancora a picco, febbraio -16,8%

colonna Sinistra
Venerdì 10 aprile 2015 - 18:00

Fisco, Tesoro: nuove partite Iva ancora a picco, febbraio -16,8%

A gennaio -29,7%. Pesa introduzione del nuovo regime forfettario
20150410_180008_CFF5B545

Roma, 10 apr. (askanews) – Nuove partite Iva ancora in forte calo. A febbraio, afferma il ministero dell’Economia, sono state aperte 42.799 nuove partite Iva e rispetto allo stesso mese dell’anno scorso c’è stata una flessione del 16,8%, dopo il pesante -29,7% di gennaio.

“La diminuzione nel numero di aperture – sostiene il Tesoro – èstata influenzata dalla clausola prevista dalla legge distabilità 2015 che, insieme all’introduzione del nuovo regimefiscale forfettario, consentiva alle partite Iva in essere alprimo gennaio 2015 di continuare a operare con il preesistenteregime cosiddetto di vantaggio”.

“È probabile – spiega il ministero dell’Economia – che diversi soggetti abbiano anticipato l’apertura della partita Iva entro la fine del 2014 (novembre e dicembre), ritenendo il regime allora in vigore più vantaggioso per la propria attività. Di conseguenza a gennaio e febbraio 2015 c’è stata una diminuzione nelle aperture di partite Iva”.

Il 42,3% delle partite Iva avviate a febbraio, aggiunge ilministero, è al Nord, circa il 22% al Centro e il 35,6% al Sud eisole. Il confronto con lo stesso mese dell’anno scorso mostrache “tutte le Regioni accusano flessioni di avviamenti: quellepiù evidenti nelle Marche (-28,1%) e in Umbria (-24,3%), le piùcontenute in Sardegna (-6,1%) e Valle d’Aosta (-11,1%)”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su