Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • C’è anche il Made in Italy nel matrimonio tra Kraft e Heinz

colonna Sinistra
Mercoledì 25 marzo 2015 - 19:17

C’è anche il Made in Italy nel matrimonio tra Kraft e Heinz

Non solo maionese e ketchup, anche marchi come Splendid e Plasmon
20150325_191653_41526BFF

Roma, 25 mar. (askanews) – C’è anche un tocco di Made in Italy nel matrimonio tra colossi dell’alimentare Heinz e Kraft Foods. Il nuovo gruppo che nasce sotto la regia di Warren Buffet sarà il quinto al mondo e il terzo negli Stati Uniti. Ma non è solo l’unione tra la maionese Kraft e il ketchup di Heinz. Nel nuovo colosso da quasi 30 miliardi di dollari di giro d’affari figurano anche storici prodotti italiani, veri e propri cibi cult della penisola.

Il gruppo Heinz sbarca in Italia negli anni sessanta con l’acquisizione della Plasmon e oggi sui 350 milioni di euro di ricavi nel nostro paese quasi il 90% è generato dal segmento della llinea prodotti per bambini anche con il marchio Nipiol.

Kraft realizza la prima acquisizioen in Italia nel 1984 rilevando la Fattorie Osella e l’anno dopo Invernizzi che cederà nel 2003 ai francesi di Lactalis. Il colosso americano continua lo shopping in Italia con i salumi della Negroni, la Simmenthal e il gruppo Fini ma successivamente i tre storici marchi saranno ceduti. Nel 1992 Kraft acquista lo storico marchio del caffé Splendid e nel 2007 la Saiwa.

La fusione tra i gruppi H.J. Heinz Company e Kraft Foods Group, presenta un valore superiore a 40 miliardi di dollari e la nuova società si chiamerà Kraft Heinz Company; l’operazione è stata pilotata dal fondo di private equity brasiliano 3G Capital e da Berkshire Hathaway, la holding di Warren Buffett, che due anni fa avevano acquisito Heinz in partnership, che deterranno il 51 per cento. Buffet e 3G investiranno 10 miliardi di dollari per offrire agli azionisti di Kraft, che controlleranno il 49% del nuovo soggetto, un premio di fusione: riceveranno un dividendo speciale di 16,50 dollari per azione, il 27% del prezzo di chiusura di ieri (ovvero 61,33 dollari). La nuova società avrà un fatturato complessivo di circa 28 miliardi di dollari. L’operazione è stata accolta bene a Wall Street con Heinz in rialzo del 2,50% mentre Kraft mette a segno un balzo del 26%.

Per arrivare a un accordo non è servito molto tempo: “Ci abbiamo lavorato per circa quattro settimane”, ha detto alla Cnbc Warren Buffett. “Sono felice di avere avuto un ruolo nel mettere insieme due società vincenti e i loro marchi iconici. Questo è il mio genere di transazione: unire due gruppi di fama mondiale – ha detto – e creare valore per gli azionisti”.

Tornando ai marchi, il nuovo colosso presenta autentiche star della tavola. Oltre alla maionese Kraft e il Ketchup di Heinz, i formaggi Philadelphia, le Sottilette, i prodotti Milka, il caffé Hag.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su