Header Top
Logo
Venerdì 26 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Gse: da rinnovabili il 16,7% dell’energia consumata nel 2013

colonna Sinistra
Martedì 17 marzo 2015 - 17:17

Gse: da rinnovabili il 16,7% dell’energia consumata nel 2013

51% nel termico, 43% elettrico e 6% biocarburanti nei trasporti
20150317_171723_CAFAAAB8

Roma, 17 mar. (askanews) – Su 124 Mtep di energia consumata in Italia nel 2013, ben 20,7 sono derivati da fonti rinnovabili, ovvero il 16,7% del totale. Di questi, il 51% sono stati utilizzati nel settore termico, il 43% in quello elettrico e il 6% come biocarburanti nel settore trasporti. Sono alcuni dei dati contenuti nelle 170 pagine del rapporto statistico “Energia da fonti rinnovabili in Italia – 2013”, redatto dal Gestore dei servizi energetici.

Per quanto riguarda il settore termico nel 2013 sono staticonsumati 10,6 Mtep di energia da fonti rinnovabili (18% deiconsumi complessivi di energia termica), di cui 9,8 Mtep in mododiretto (stufe, camini, pannelli solari, pompe di calore,impianti di sfruttamento del calore geotermico) e 0,8 Mtep comeconsumi di calore derivato. Le bioenergie hanno fornito ilcontributo più rilevante (7,8 Mtep) grazie soprattutto alnotevole consumo di biomassa solida nel settore domestico. Moltosignificativo è anche il contributo delle pompe di calore (2,5Mtep), mentre è ancora limitato il contributo della risorsageotermica e di quella solare.

Nel settore elettrico, grazie ai quasi 600.000 impianti per circa 50.000 MW di potenza installata, sono stati prodotti nel 2013 112 TWh da fonti rinnovabili (il calcolo “normalizzato” è di 103 TWh, equivalenti al 31% dei consumi complessivi di energia elettrica).La fonte idraulica è quella che ha contribuito maggiormente (47%), seguita da quella solare (19%), dalle bioenergie (15%) e dalla fonte eolica (13%).

Nel settore trasporti, infine, sono stati immessi in consumo 1,25 Mtep di biocarburanti sostenibili (oltre 1,4 milioni di tonnellate), in gran parte costituiti da biodiesel (94%).Rispetto all’obiettivo settoriale fissato dalla UE per il 2020 (10%), l’Italia si attesta poco al di sotto del 5%.

Con il 16,7% di consumi finali di energia coperti da rinnovabili, l’Italia nel 2013 ha quasi raggiunto l’obiettivo europeo del 17% al 2020, avvicinandosi a quello prefigurato dalla Strategia Energetica Nazionale del 19-20% sempre al 2020.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su