Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Cgia: nel 2014 la macchina pubblica è costata 692,4 miliardi

colonna Sinistra
Sabato 14 marzo 2015 - 12:37

Cgia: nel 2014 la macchina pubblica è costata 692,4 miliardi

Spesa pubblica continua a salire, +27,4 miliardi tra 2010 e 2014
20150314_123710_47BFE1BD

Roma, 14 mar. (askanews) – Tra il 2010, anno in cui sono stateintrodotte le prime misure di austerità, e il 2014, la spesacorrente è aumentata di 27,4 miliardi di euro. L’anno scorso lamacchina pubblica ci è “costata” 692,4 miliardi di euro. Loafferma la Cgia di Mestre.

Nonostante l’allungamento dell’età lavorativa imposto dalla riforma Fornero, il blocco degli stipendi dei dipendenti pubblici, la centralizzazione degli acquisti, i tagli ai Ministeri, alle Regioni, agli Enti locali e alla sanità, la nostra spesa pubblica continua ad aumentare. Tra il 2010 e il 2014, le uscite di parte corrente al netto degli interessi sul debito pubblico (costituite ad esempio dalle spese per il personale, dai consumi intermedi, dalle prestazioni sociali) sono salite di 27,4 miliardi di euro.

Anche in rapporto al Pil, le uscite correnti risultano in deciso aumento: se all’inizio di questo decennio l’incidenza era pari al 41,4 per cento, l’anno scorso la stessa ha toccato il 42,8 per cento. Nel 2014 la macchina pubblica è “costata” agli italiani 692,4 miliardi di euro.

Di segno opposto, invece, l’andamento delle principali spese inconto capitale, vale a dire gli investimenti. Se nel 2010 ilvalore ammontava a 64,7 miliardi di euro, nel 2014 è sceso aquota 49,2 miliardi: in questi 5 anni la caduta degliinvestimenti è stata spaventosa: – 23,9 per cento, pari a unariduzione in termini assoluti di 15,4 miliardi di euro.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su