Header Top
Logo
Sabato 29 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiom, Landini: non penso a un partito, faccio il sindacalista

colonna Sinistra
Lunedì 23 febbraio 2015 - 21:09

Fiom, Landini: non penso a un partito, faccio il sindacalista

Costruire una coalizione sociale il più larga possibile
20150223_210900_33EF1A96

Roma, 23 feb. (askanews) – “Non ci penso proprio a fare un partito politico. Io voglio continuare a fare il sindacalista. La Fiom che ha 114 anni e ha 350mila iscritti la politica l’ha fatta da sempre, perchè ha un’idea generale del Paese e non vuole rappresentare i lavoratori solo nei luoghi di lavoro”. Così il leader della Fiom, Maurizio Landini che, intervistato a Otto e mezzo, aggiunge: “A Renzi piacerebbe che io vada in politica ma nel ruolo che decide lui”.

“Renzi sta ammazzando qualsiasi rappresentanza sociale, quindi mi sono posto il problema da sindacalista di unire le persone e non di dividerle. Mi pongo il problema di rappresentare i deboli. Io faccio un altro mestiere, mi pongo il problema di cambiare le politiche che stanno cancellando i diritti”, ha aggiunto Landini, che ha sottolineato l’opportunità di “costruire una coalizione sociale il più larga possibile, che rappresenti un’idea di democrazia dal basso”, anche in vista di un disegno di legge che riformi il mercato del lavoro “per dare diritti a tutti e un referendum abrogativo per cancellare le parti sbagliate del Jobs act”.

E quanto all’incontro di oggi con la leader della Cgil, Susanna Camusso: “Era programmato da una settimana”, ha ribadito.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su