Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Banche, Abi: rapine dimezzate, -44% a gennaio-settembre del 2014

colonna Sinistra
Mercoledì 7 gennaio 2015 - 12:58

Banche, Abi: rapine dimezzate, -44% a gennaio-settembre del 2014

"Bottino medio a 26mila euro, diminuisce l'indice di rischio"
20150107_125805_10B84603

Roma, 7 gen. (askanews) – Dimezzate le rapine in banca. Nei primi nove mesi del 2014, afferma l’Abi, “sono stati 418 i colpi compiuti allo sportello, con un calo del 44% rispetto ai 744 dello stesso periodo dell’anno prima”. Diminuisce del 41% anche l’indice di rischio, ovvero “il numero di rapine ogni 100 sportelli, che è passato da 3 a 1,8. Sempre magro, inoltre, il bottino medio per rapina con circa 26mila euro”.

La situazione delle rapine, spiega l’associazione bancaria, è stata delineata dall’Ossif, il centro di ricerca Abi sulla sicurezza, e presentata insieme ai dati principali dell’ultimo rapporto dell’Osservatorio intersettoriale sulla criminalità predatoria.

Nei primi tre trimestri del 2014, quindi, le rapine sono diminuite in 14 regioni: Abruzzo (-51,6%, da 31 a 15), Basilicata (-70%, da 10 a 3), Campania (-27,3%, da 44 a 32), Emilia Romagna (-40,7%, da 81 a 48), Lazio (-45,7%, da 70 a 38), Lombardia (-57,3%, da 150 a 64), Marche (-62,9%, da 35 a 13), Molise (-25%, da 4 a 3), Piemonte (-51,6%, da 62 a 30), Puglia (-12,5%, da 24 a 21), Sicilia (-41,3%, da 109 a 64), Toscana (-45,6%, da 68 a 37), Umbria (-66,7%, da 12 a 4) e Veneto (-60%, da 30 a 12). Nessun colpo in banca in Valle d’Aosta.

I dati negativi, aggiunge l’Abi, riguardano Calabria (3 rapine da 2), Friuli Venezia Giulia (5 da 3), Liguria (23 da 9), Sardegna (2 da nessuna) e Trentino-Alto Adige (una da nessuna).

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su