Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Turismo: Adoc, rilanciare Sud delocalizzando mostre e opere d’arte

colonna Sinistra
Venerdì 1 agosto 2014 - 11:49

Turismo: Adoc, rilanciare Sud delocalizzando mostre e opere d’arte

(ASCA) – Roma, 1 ago 2014 – Il Sud Italia ha un patrimoniostorico, artistico e paesaggistico inestimabile ma e’ poco oper nulla sfruttato, complice anche la mancanza diinfrastrutture e di collegamenti veloci. Proprio perrilanciare il turismo e la cultura, secondo Adoc(Associazione per la Difesa e Orientamento Consumatori)potrebbe essere utile ”delocalizzare” mostre e opere d’artenelle zone depresse.

”Il Sud Italia va rilanciato attraverso la cultura e ilturismo – dichiara Lamberto Santini, presidente dell’Adoc -il primo passo e’, necessariamente, investire nelleinfrastrutture e in un sistema di trasporti efficace ediffuso, in modo da rendere fruibile l’immenso patrimoniostorico, artistico e culturale che il Meridione offre. Ilsecondo passo e’ ”delocalizzare” mostre e opere d’arte deimusei piu’ visitati nelle zone depresse, sulla base delmodello adottato in Francia, con le opere di Delacroix chedal Louvre sono state esposte a Lens. In questo modo siattirerebbe l’attenzione su territori attualmente fuori dalcircuito turistico. Non investire sul Sud sarebbe delittuoso,significherebbe non credere nella rinascita dell’Italia”.

com-lcp/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su