Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Bankitalia: attesa per ‘Considerazioni Finali’ di Visco all’Assemblea

colonna Sinistra
Mercoledì 28 maggio 2014 - 16:17

Bankitalia: attesa per ‘Considerazioni Finali’ di Visco all’Assemblea

(ASCA) – Roma, 28 mag 2014 – La decisa vittoria riportata dalPartito democratico alle Europee e’ una buona notizia perl’Italia perche’ rilancia la leadership di Matteo Renzi e ilsuo programma di riforme. Cosi’ l’Agenzia di Rating Fitch. E”insistere con le riforme” e’ proprio il messaggio che loscorso anno il governatore della Banca d’Italia Ignazio Viscoha sottolineato nelle sue ‘Considerazioni Finali’. Venerdi’prossimo Visco si trovera’ per la terza volta in occasionedell’assemblea annuale Bankitalia a delineare le direttricilungo le quali la politica economica, le imprese, le partisociali, dovranno muoversi per rendere possibile quelprocesso di crescita che l’Italia attende da tempo. Lo scorsoanno da Palazzo Koch Visco parlava dell’urgenza delleriforme e di come quel processo iniziato da Mario Montidovesse andare avanti. In anno lo tzunami Renzi ha spazzatovia anche il governo Letta, ma il tema delle riforme rimanecentrale, come quello del lavoro e della crescita. E anche ilministro dell’economia Pier Carlo Padoan ha rilevato oggi chela vera crescita passa attraverso le ”riformestrutturali”, ma ha anche spiegato che ”in Europa la svoltae’ nelle mani dell’Italia”. Intanto dal Rapporto Istatemerge che solo 3 imprese su 10 aumentano l’ occupazione e ilfatturato, oltre 6 milioni di persone potenzialmenteimpiegabili sono fuori dal mercato del lavoro, il sud e’sempre piu’ povero e vecchio mentre il ‘divario’ tra chipossiede la ricchezza nel paese e’ i poveri aumentasensibilmente. La recessione in Europa e’ finita, ma l’Italiarimane nella palude, anche se la fiducia dei consumatorisembra migliorare. Nel percorso di uscita dalla crisi, dicevaVisco sempre nella sua Relzione all’assemblea dello scorsoanno, e’ essenziale ”la comune determinazione a procedereverso una piena Unione europea: monetaria, bancaria e dibilancio, infine politica”. Tema anche questo di strettaattualita’, in un momento in cui l’Italia in Europa puo’assumere appunto un ruolo strategico.

Sui conti pubblici, Visco nelle considerazioni finalidello scorso anno affermava che ”e’ illusorio per noipensare di uscire dalla crisi con la leva del disavanzo dibilancio”. Un aiuto all’uscita dal tunnel potra’ ancoravenire dalla Bce. Ieri il presidente Mario Draghi haconfermato la volonta’ dell’istituto di Francoforte diallontanare il rischi deflazione. Nel nostro paese riprendonoi mutui, anche se timidamente, il credit crunch si fa menostringente. Ma i segnali rimangono contrastanti, benche’ siattenda per fino anno una crescita positiva.

Sul fronte bancario, parte a novembre la Vigilanza Unica’:le banche di maggiori dimensioni dell’Eurozona sottopostealla vigilanza unica della Bce pagheranno annualmente aFrancoforte circa 15 milioni di euro di commissioni. I costilegati allo svolgimento del nuovo ruolo dell’Eurotower sonostimati intorno a 260 milioni a regime (2015). Francoforte’vigilera’ su 130 gruppi bancari con bilanci superiori a 30miliardi di euro. E ancora in merito ai gruppi creditizi,stretti dalle sofferenza bancarie, se lo scorso anno Visco sie’ soffermato sulle vicende del Monte dei Paschi di Siena,quest’anno e’ la Carige a dare qualche preoccupazione conGiovanni Berneschi ex presidente, ai domiciliari accusato diaver truffato la sua banca. Il cda di Carige ha appenadesignato all’unanimita’ il presidente, Cesare CastelbarcoAlbani, in qualita’ di nuovo rappresentante del gruppo BancaCarige in seno al consiglio di amministrazione e al Comitatoesecutivo dell’Abi. Cosi’ Castelbarco Albani sostituisceGiovanni Berneschi. Domani si svolgera’ l’Assemblea di Confindustria, unappuntamento al quale il governatore Bankitalia partecipasempre. Poi venerdi’, nella Relazione che da’ contosolitamente di un anno di lavoro, Visco rivolgendosi ai”Signori Partecipanti, Autorita’, Signore, Signori”,illustrera’ agli imprenditori, ai banchieri e al mondoaccademico e alla finanza, le linee su cui intervenire perrendere effettivamente possibile la crescita e la riduzionedella disoccupazione.

ram/cam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su