Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Sostenibilita’: Ecodom, nel 2013 quasi 71.000 tonnelate Raee trattati

colonna Sinistra
Martedì 20 maggio 2014 - 11:46

Sostenibilita’: Ecodom, nel 2013 quasi 71.000 tonnelate Raee trattati

(ASCA) – Roma, 20 mag 2014 – Nel corso del 2013, sono state70.955 le tonnellate di RAEE gestite da Ecodom, il ConsorzioItaliano per il Recupero e il Riciclaggio degliElettrodomestici. In particolare: 34.933 tonnellate difrigoriferi, congelatori, condizionatori (R1), 35.534tonnellate di lavatrici, lavastoviglie, scalda-acqua, forni,cappe (R2) e 488 tonnellate di piccoli elettrodomestici,elettronica di consumo e computer (R4).

Il risulato annuale – che registra una lieve flessionerispetto all’anno precedente (-1,39%) – e’ la conseguenza didue semestri in contrasto fra loro: il primo (gennaio/giugno)ha mostrato una forte contrazione (circa il 16%) rispetto al2012, mentre il secondo ha quasi totalmente recuperato taleflessione, sia per effetto del maggior numero di Punti diPrelievo assegnati a Ecodom dal mese di giugno (in totale4.277), che per la sensibile diminuzione del valore dellematerie prime contenute nei RAEE, divenute quindi menointeressanti per il mercato ”parallelo”, che in molti casieffettua un trattamento dei RAEE non corretto dal punto divista ambientale.

E’ questo il quadro dettagliato che emerge dal ”Rapportodi Sostenibilita’ 2013”, presentato oggi a Roma da Ecodom.

L’evento, che sara’ aperto da una riflessione di GunterPauli, economista belga di fama internazionale e fondatore diZeri (Zero Emissions Research Initiative), ospita una tavolarotonda tra autorevoli rappresentanti del mondo politico,istituzionale e industriale, a confronto su come si possacostruire un’economia capace di usare in modo efficiente lerisorse, ridurre la produzione di scarti e le emissioniinquinanti, al fine di disaccoppiare crescita einquinamento.

Grazie alla qualita’ dei processi di trattamentoutilizzati, nel 2013, Ecodom ha recuperato 62.312 tonnellatedi materie prime seconde, che sono state reinserite neiprocessi produttivi: un ulteriore miglioramento, rispetto aidue anni precedenti, nei tassi di riciclo di tutti iRaggruppamenti gestiti, che complessivamente hanno raggiuntouna percentuale dell’87,8%. Nel dettaglio, 28.977 tonnellateper il Raggruppamento R1, 32.883 per R2 e 452 per R4. In particolare, al primo posto tra i materiali riciclatisi conferma il ferro (con 42.287 tonnellate recuperate,equivalenti a circa 6 Tour Eiffel); al secondo posto laplastica (con 7.486 tonnellate, pari a quelle necessarie perprodurre 6 miliardi di mattoncini delle costruzionigiocattolo), seguita da alluminio (con 2.058 tonnellate, paria quelle utili per realizzare 105 milioni di lattine da 33cl) e rame (con 1.658 tonnellate, equivalenti a quellenecessarie per produrre un cavo lungo da Milano a Mosca). red-glr/sam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su