Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Navi: a Roma workshop innovazione dedicato al cluster marittimo

colonna Sinistra
Martedì 20 maggio 2014 - 15:37

Navi: a Roma workshop innovazione dedicato al cluster marittimo

(ASCA) – Roma, 20 mag 2014 – ”Un mare di opportunita’, daitrasporti all’occupazione, dalla ricerca all’innovazionetecnologica”. Questo il titolo del primo workshop nazionalededicato ad accendere i riflettori sulle priorita’dell’intero cluster marittimo e sviluppare sinergie epartnership tra industria e mondo della ricerca. L’evento e’in programma domani a Roma, presso la Confcommercio – Impreseper l’Italia. Si va dunque alla ricerca di una nuova rotta.

Per un Paese come il nostro, con 7458 km di coste, cambiaremodo di guardare al mare puo’ rappresentare infatti una veraminiera di risorse. L’appuntamento, tra i principali dedicatialle politiche per l’innovazione tecnologica legata al mare,si pone l’obiettivo di sviluppare partnership tra industria emondo della ricerca, favorire la progettazione europeaintegrata e avviare percorsi di internazionalizzazione delleimprese.

Nell’ambito dell’evento ”Blue Planet Economy:comunicazione e divulgazione per l’economia del mare”promosso da Pelagos-la comunicazione del mare, Fedarlinea(associazione italiana di cabotaggio nazionale), incollaborazione con Confcommercio e il ConsorzioInteruniversitario CINFAI, con prestigiosi partner deisettori pubblico e privato, ha avviato un percorsostrutturato per sviluppare e valorizzare aree tematiche diinteresse particolare, quali, appunto, le professioni legateal mare e l’impiego strategico delle nuove tecnologie neisettori industriale marittimo e della logistica integrata.

Secondo il Terzo Rapporto Unioncamere, nel periodo2009-2013 l’economia del mare, in controtendenza rispettoalla crisi degli altri settori, ha registrato un’importantecrescita, con un incremento di 24.300 posti di lavoro(soprattutto nei settori di ricerca e turismo) e di 3500imprese. In Italia il valore delle filiere marittime haraggiunto nel 2013 i 41,5 miliardi di euro e, grazie a uneffetto moltiplicatore su altri settori, l’indotto e’ statopari a 120 miliardi di euro. Prendono parte ai lavori,coordinati da Michele Ruggieri, amministratore unico diFedarlinea, tra gli altri Paolo Ugge’, vice presidente diConfcommercio, e Mauro Mannocchi, presidente Fiera Roma. Leconclusioni saranno affidate a Enrico Pujia, direttoreGenerale per il Trasporto Marittimo e per le Vie d’AcquaInterne del Ministero dei Trasporti.

red-gbt/gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su