Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Dl lavoro: Bonanni, Renzi rispetti l’autonomia della Cisl

colonna Sinistra
Martedì 20 maggio 2014 - 15:29

Dl lavoro: Bonanni, Renzi rispetti l’autonomia della Cisl

(ASCA) – Roma, 20 mag 2014 – ”La Cisl non ha mai preteso cheil Pd, o altri partiti politici, diventassero la cinghia ditrasmissione del sindacato o viceversa. Il Presidente delConsiglio Renzi farebbe bene a precisare il senso delle sueaffermazioni generiche che offendono milioni di nostriiscritti che sono stanchi di ascoltare queste analisipretestuose e prive di fondamento. Utilizzi altri argomentiper la sua campagna elettorale”. Cosi’ il SegretarioGenerale della Cisl, Raffaele Bonanni replica al premierRenzi che oggi a Milano, a proposito del Dl lavoro, avevarimarcato l’autonomia del suo partito dalle organizzazionisindacali. ”Probabilmente – aggiunge Bonanni – il Presidente delConsiglio Renzi continua a vivere come un incubo il suorapporto con una parte del sindacato. Ma non usasse anche laCisl per esorcizzare i suoi incubi. Noi della Cisl pensiamoche ci debba essere una reciproca autonomia nel rapporto traassociazioni sindacali e partiti politici. La Cisl, perquanto ci riguarda, non ha mai praticato la concezione delgoverno ‘amico’, ma continuera’ a giudicare tutti i Governiin base alle scelte concrete di politica economica esociale”.

”Se, dunque, il presidente del Consiglio Renzi – conclude- intende parlare alla suocera non occorre citare la nuora.

Parlasse direttamente con la suocera, usando un linguaggiomeno omertoso, riconoscendo l’autonomia e le differenzestoriche e culturali tra i sindacati nel nostro paese. Chinon rispetta gli altri non merita di essere rispettato”. red-glr/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su