Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Dl casa: da cedolare secca a sconti Irpef, passando per Expo (SCHEDA)

colonna Sinistra
Martedì 20 maggio 2014 - 14:08

Dl casa: da cedolare secca a sconti Irpef, passando per Expo (SCHEDA)

(ASCA) – Roma, 20 mag 2014 – Il Decreto casa, che ha ottenutoil via libera definitivo dall’Aula della Camera, e’ statomodificato solamente in prima lettura in Senato e contieneuna serie di norme in materia di politiche abitative, dimercato delle costruzioni, ma anche alcune norme per losvolgimento di Expo 2015. Tra le principali misure quelle per le locazioni: sonoincrementati per 100 milioni di euro gli stanziamenti per ilFondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioniin locazione e di 225,92 milioni di euro per il Fondodestinato agli inquilini morosi incolpevoli. E’ prevista inoltre la riduzione dell’aliquota dal 15% al10% per la cosiddetta ”cedolare secca”, che viene estesaanche alle abitazioni locate a cooperative edilizie o a entisenza scopo di lucro, purche’ sublocate a studentiuniversitari e date a disposizione dei comuni con rinunciaall’aggiornamento del canone di locazione o assegnazione. E’prevista anche la detrazione Irpef per chi e’ in affitto acanone agevolato. Nel Decreto sono inoltre comprese norme per accelerare ilprocesso di definizione delle nuove regole di alienazionedegli immobili di proprieta’ degli Istituti autonomi casepopolari (IACP) o degli enti, nonche’ degli immobili diproprieta’ dei comuni e degli enti pubblici ancheterritoriali, dall’altro a concedere contributi perl’acquisto di tali alloggi. Il recupero e larazionalizzazione degli immobili e degli alloggi di ediliziaresidenziale pubblica viene finanziato nel limite di 500milioni di euro.

Si dispongono poi misure contro l’occupazione abusiva diimmobili, per impedire che chiunque occupi abusivamente unacasa possa chiedere la residenza e l’allacciamento aipubblici servizi. E ancora: i redditi derivanti dalla locazione di alloggisociali, di nuova costruzione o per i quali sono statirealizzati interventi di manutenzione straordinaria o direcupero, non concorrono alla formazione del redditod’impresa ai fini delle imposte sui redditi ne’ allaformazione del valore della produzione netta ai finidell’imposta regionale sulle attivita’ produttive, nellamisura del 40 per cento. Sono inoltre previste agevolazionifiscali per il triennio 2014-2016 in favore dei conduttori dialloggi sociali adibiti ad abitazione principale. Sara’inoltre possibile inserire nei contratti di affitto deglialloggi sociali la clausola di riscatto dell’unita’immobiliare. Viene previsto un programma straordinario di ediliziaresidenziale, per i dipendenti delle amministrazioni delloStato impegnati nella lotta alla criminalita’ organizzata.

Per quanto riguarda le case di proprieta’, lo scontofiscale sull’acquisto di mobili non sara’ piu’ legato allespese di ristrutturazione edilizia. Inoltre per gli immobiliposseduti da cittadini italiani pensionati, residentiall’estero, e iscritti all’Anagrafe degli Italiani residentiall’Estero, non e’ applicata l’Imu.

Per l’Expo sono disposte misure per prorogare sino al 2015la disciplina sull’utilizzo dei proventi delle concessioniedilizie e delle sanzioni, come viene anche stabilito uncontributo di 25 milioni di euro a favore del comune diMilano come contributo per gli oneri da sostenere per larealizzazione dell’evento. sgr/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su