Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Droni: Finmeccanica, Airbus e Dassault insieme per UAS europeo

colonna Sinistra
Lunedì 19 maggio 2014 - 12:50

Droni: Finmeccanica, Airbus e Dassault insieme per UAS europeo

(ASCA) – Roma, 19 mag 2014 – Una proposta comune tra AleniaAermacchi, societa’ di Finmeccanica, Airbus e DassaultAviation per lo sviluppo di un Drone (aereo avanzato apilotaggio remoto) di nuova generazione europeo. E’ questal’iniziativa che le tre societa’ hanno presentato aiministeri della Difesa di Francia, Germania e Italia.

”L’industria europea – si legge in una nota – e’ pronta asviluppare un sistema aereo avanzato a pilotaggio remoto (UAS- European Unmanned Aerial System) di nuova generazione,denominato MALE2020. A distanza di undici mesi dalla primadichiarazione a favore dello sviluppo di un drone europeo,presentata in occasione del Salone Aeronautico di Parigi del2013, le tre principali aziende aeronautiche d’Europa hannoora completato una prima fase di definizione del progetto estabilito ulteriori dettagli per un approccio comune”. ”Airbus Defence and Space, Dassault Aviation e AleniaAermacchi, societa’ Finmeccanica – prosegue la nota -, hannoconsegnato ai Ministeri della Difesa di Francia, Germania eItalia una proposta per portare avanti un programma per unUAS europeo. L’offerta prevede una Fase di Definizione delprogetto, gia’ elaborata da team di sviluppo congiunti diAirbus Defence and Space, Dassault Aviation e AleniaAermacchi e supportata da un accordo industriale tra le treaziende per la suddivisione degli investimenti e del lavoroper lanciare il programma MALE2020”. La Fase di Definizione prevede che le tre nazioni mettanoa punto, in collaborazione con le rispettive forze aeree econ l’industria europea, i loro requisiti per lo sviluppo diuno UAS europeo. La Fase di Definizione servira’ inoltre adevitare costi di sviluppo aggiuntivi nel corso dellasuccessiva Fase di Produzione e a ridurre al minimo i rischitecnici e finanziari. A seguito della finalizzazione diquesta Fase di Definizione, le nazioni saranno poi chiamate aconcordare le ulteriori fasi di sviluppo di un UAS europeo:il piano delle industrie indica che una soluzione affidabilee certificabile potrebbe essere pronta per il 2020. ”Abbiamo raggiunto una importante pietra miliare per losviluppo di un drone di tipo MALE europeo – ha dichiaratoBernhard Gerwert, ceo di Airbus Defence and Space -, la cuinecessita’ per le nostre forze armate e’ indiscutibile. Siamofortemente motivati a portare avanti le trattative con iMinisteri della Difesa e speriamo di poter presto lanciarequesta prima fase del programma”.

”Si tratta di un’occasione unica per sviluppare in Europaquesta risorsa strategica – ha aggiunto Eric Trappier, ceo diDassault Aviation -. Per la prima volta, con il programmaMALE2020, l’industria da’ il via ad un progetto con un pienoaccordo in merito alla generale suddivisione delleresponsabilita’. La proposta per la Fase di Definizione e’stata elaborata da un team di progettazione congiunto, adimostrazione del forte impegno della nostra industria neiconfronti di questo programma”.

”Intravvediamo una chiara opportunita’ per le forze aereedi avvalersi di un sistema autonomo per la sorveglianza ingrado di rispondere ai requisiti operativi del futuro – haconcluso Giuseppe Giordo, ceo di Alenia Aermacchi -. E’questo il momento di spingere la tecnologia oltre i livelliattuali e garantire cosi’ la capacita’ all’Europa disviluppare una nuova generazione dei sistemi aerei da difesamantenendo nell’ambito della nostra industria l’attualeelevato livello di talento e esperienza”.

sen/gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su