Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiat: Anfia, aumento produzione in Italia importante per competitivita’

colonna Sinistra
Mercoledì 7 maggio 2014 - 14:39

Fiat: Anfia, aumento produzione in Italia importante per competitivita’

(ASCA) – Roma, 7 mag 2014 – Si e’ concluso ieri, presso ilquartier generale Chrysler di Auburn Hills, l’FCA InvestorDay, durante il quale e’ stato presentato il pianoindustriale del Gruppo per i prossimi cinque anni. ”Ilprogressivo incremento dei volumi produttivi nel nostroPaese, con uno spostamento della gamma verso i segmenti apiu’ elevato contenuto tecnologico, e’ un elemento importanteal quale la filiera automotive nazionale guarda con moltointeresse” – ha commentato Roberto Vavassori, Presidente diANFIA.

Negli anni della crisi globale, la filiera automotiveitaliana ha compiuto ulteriori passi in avanti nel processodi internazionalizzazione incominciato circa 20 anni fa, epuo’ ora vantare un ottimo posizionamento sui mercatimondiali, sia in termini di esportazioni, che di insediamentiproduttivi all’estero: nel 2013 l’export dellacomponentistica italiana e’ cresciuto del 5,7%, raggiungendoun valore di 19,3 miliardi, con una bilancia commercialepositiva di 8,2 miliardi di Euro.

”Poter contare su volumi produttivi importanti in Italia,tuttavia, significa dare alle imprese una prospettiva dicrescita in termini di innovazione tecnologica e di nuoviinvestimenti in ricerca e sviluppo – ha proseguito Vavassori- elementi decisivi nella salvaguardia dellacompetitivita”’.

Ma oltre al rilancio della produzione, e’ necessario anchelavorare sul contesto in cui l’industria opera. L’Italia habisogno di politiche industriali adeguate a sostegno di unsettore che conta all’incirca 1,2 milioni di addetti sulterritorio e rappresenta il 17% del gettito fiscalecomplessivo, pari al 4,4% del PIL. Le aree di intervento sonoquelle piu’ volte evidenziate nelle sedi istituzionalicompetenti: supporto all’export e allo sviluppo della ricercae dell’innovazione di settore – attraverso strumenti disostegno certi e procedure di accesso ai finanziamenti e dipagamento piu’ snelle – e riduzione dei costi dell’energiaelettrica. A livello europeo, inoltre, e’ indispensabilerealizzare politiche commerciali a favore dell’industriamanifatturiera, di cui il settore automotive e’ una parteimportante. E’ fondamentale continuare il lavoro gia’iniziato in questa direzione, fino al pieno raggiungimentodegli obiettivi.

red-glr/cam/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su