Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Turismo: Franceschini, pronto un decreto per rilanciare il settore

colonna Sinistra
Martedì 6 maggio 2014 - 19:05

Turismo: Franceschini, pronto un decreto per rilanciare il settore

(ASCA) – Roma, 6 mag 2014 – Il governo sta lavorando a undecreto sul turismo che avra’ come punti essenziali lapromozione unica dell’Italia all’estero, superando laframmentazione regionalistica e anticipando la riforma delTitolo V della Costituzione. Lo ha annunciato il ministro deiBeni e delle Attivita’ Culturali, Dario Franceschini, che hapartecipato al Senato all’incontro dell’Osservatorioparlamentare sul Turismo.

”Sono sempre piu’ convinto – ha detto Franceschini – dicio’ che dissi il giorno del giuramento del governo, cioe’che sono alla guida del principale ministero economico delPaese, perche’ nell’era della globalizzazione la veraopportunita’ di crescita del Paese e’ investire sullabellezza, sull’ambiente, sulla cultura e sul turismo. Loscetticismo degli operatori e’ giustificato, perche’ lapolitica non ha ci ha mai creduto. Ma questo governo, che e’guidato dall’ex sindaco di una grande citta’ d’arte, vuoleportare il turismo e la cultura al centro delle politiche dicrescita del Paese. Per riprendere il dialogo con glioperatori riapriremo il Comitato Permanente sul Turismo chesi affianchera’ al Laboratorio digitale che abbiamo gia’varato per raccogliere le migliori idee ed esperienze per ilrilancio del turismo”. Franceschini ha infine assicurato che il turismo sara’anche al centro del semestre di presidenza europeadell’Italia e che il governo si battera’ per ottenere per lenostre spiagge e per le nostre guide turistiche ladichiarazione di specificita’ gia’ ottenuta dalla Francia pergarantire una maggiore tutela ai nostri operatori.

Tra le altre misure da inserire nel decreto di prossimaapprovazione: la digitalizzazione del turismo, con ilrilancio del Portale Italia e incentivi fiscali per alberghie aziende; il rilancio della formazione e degli istitutituristici; premi per le start up di settore; progettispecifici per i diversi ”turismi” (culturale,enogastronomico, ecosostenibile…) e focus sul Mezzogiorno,che ancora non riesce ad attrarre flussi sufficienti dituristi se e’ vero, come attesta un’indagine dell’Universita’di Salisburgo basata sul tracciamento dei telefonini, chel’85% dei turisti stranieri si fermano a Roma ma solo il 15%vanno a Sud, fino alla Sicilia.

red/mar

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su