Header Top
Logo
Venerdì 17 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Lunedì 5 maggio 2014 - 10:15

Pil: Istat stima +0,6% nel 2014

(ASCA) – Roma, 5 mag 2014 – L’Istat, per quest’anno, prevedeun aumento del prodotto interno lordo italiano pari allo 0,6%in termini reali, seguito da una crescita dell’1% nel 2015 edell’1,4% nel 2016. In base alle previsioni, sia la domandainterna al netto delle scorte sia la domanda estera nettaregistrerebbero variazioni positive nell’anno in corso, paririspettivamente a 0,4 e 0,2 punti percentuali. Nel 2015 allacrescita del Pil contribuirebbe in misura rilevante ladomanda interna al netto delle scorte (+0,9 puntipercentuali) mentre il contributo della domanda estera netta(+0,1 punti percentuali) risulterebbe piu’ contenuto che nelrecente passato. Il contributo delle scorte risulterebbenullo in entrambi gli anni. Nel medio termine si prevede unulteriore rafforzamento del contributo della domandainterna.

Nell’anno in corso la spesa delle famiglie, dopo tre annidi riduzione, segnerebbe un aumento dello 0,2%. Nel 2015 siprevede un ulteriore miglioramento con una crescita deiconsumi delle famiglie pari allo 0,5%. La crescita dellaspesa delle famiglie e’ prevista raggiungere l’1% nel 2016. Nel 2014 e’ attesa una ripresa significativa dei tassi dicrescita degli investimenti (+1,9%) che si consoliderebbe nel2015 (+3,5%) e nel 2016 (+3,8%).

Il tasso di disoccupazione raggiungerebbe quota 12,7% nel2014. Una stabilizzazione dell’indicatore e’ previstaavviarsi nella seconda meta’ dell’anno con riflessi sul 2015,anno in cui e’ attesa una riduzione del tasso al 12,4%. Iltasso di disoccupazione e’ previsto scendere ulteriormentenel 2016. Le unita’ di lavoro si ridurrebbero dello 0,2% nel2014 per poi aumentare dello 0,6% nel 2015 e dello 0,8% nel2016.

Lo scenario di previsione, avverte l’Istat, e’particolarmente legato alle ipotesi relative all’evoluzionedella domanda internazionale, del tasso di cambio edell’offerta di credito che sono soggette a forte incertezzanel periodo analizzato. Le previsioni incorporano gli effettimacroeconomici di breve e medio termine della manovra difinanza pubblica presentata nel Documento di Economia eFinanza . com-sen/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su