Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ue: l’Europarlamento approva il bilancio settennale (2 Update)

colonna Sinistra
Martedì 19 novembre 2013 - 16:56

Ue: l’Europarlamento approva il bilancio settennale (2 Update)

(ASCA) – Bruxelles, 19 nov – Con 537 voti a favore, 126contrari e 19 astenuti l’Aula del Parlamento europeo haapprovato la proposta di bilancio settennale dell’Ue (Mff2014-2020). ”Il voto di oggi e’ estremamente importante,perche’ grazie all’approvazione del Parlamento europeo l’Uepotra’ iniziare a erogare le risorse in tempo, a partiredall’1 gennaio 2014”, il commento del presidente delParlamento europeo, Martin Schulz. In base al testo per iprossimi sette anni l’Ue avra’ 960 miliardi di impegni dispesa. Gli impegni sono cosi’ ripartiti: 372,2 miliardi perla gestione delle risorse naturali, 325,1 miliardi per lacoesione territoriale, economica e sociale, 125,6 miliardiper competitivita’, crescita e occupazione, 61,4 miliardi peri costi amministrativi, 58,7 miliardi per l’azione esternadell’Ue, 15,7 miliardi per giustizia e sicurezza. Previsto un meccanismo di flessibilita’, vale a dire lapossibilita’ di spostare i fondi non corrisposti(stanziamenti di pagamento) e gli impegni di spesa, da unanno all’altro e da un capitolo di spesa all’altro, al finedi ”garantire che i fondi del bilancio Ue siano utilizzatinelle situazioni in cui la necessita’ e’ maggiore,soprattutto in vista della diminuzione dei bilanciannuali”.

Prevista inoltre una ‘clausola di revisione’, in base allaquale il Parlamento europeo chiedera’ alla Commissione dipresentare, nel 2016, un’analisi per rivedere ilfunzionamento del bilancio UE a lungo termine, ”tenendoconto delle circostanze economiche del momento”. Larevisione dovra’ essere accompagnata da una propostalegislativa. Infine si prevede la formazione di un gruppo dilavoro di alto livello sulle cosi’ dette ”risorse proprie”dell’Unione europea, con l’obiettivo di riformulare gliaccordi sulle fonti di finanziamento dell’Ue. Attualmentel’Ue funziona grazie ai bilanci degli stati nazionali: ognipaese mette una quota per il bilancio dell’Ue. L’idea e’creare un bilancio Ue autonomo, cosi’ da evitare al ricorsodegli stati membri in qualunque momento. Cio’, e’ statoricordato dal Parlamento in occasione del voto, ”vista lacomplessita’ del sistema finanziario corrente, ricco dieccezioni, sconti, forme di finanziamento diverse edipendenza dai budget nazionali”. Il quadro finanziariopluriennale 2014-2020 approvato oggi tornero’ all’attenzionedel Consiglio Ue per il voto definitivo e la definitivaapprovazione. Il Consiglio dovrebbe approvare l’Mff, senzadibattito, in occasione del consiglio Competitivita’ del 2dicembre. bne/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su