Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Intesa SP: Messina, 9 mesi in linea con target. Banca tra le piu’ solide

colonna Sinistra
Mercoledì 13 novembre 2013 - 14:02

Intesa SP: Messina, 9 mesi in linea con target. Banca tra le piu’ solide

(ASCA) – Roma, 13 nov – ”Sono particolarmente orgogliosodi presentare, per la prima volta come Consigliere Delegato,i risultati dei nove mesi di Intesa Sanpaolo. Voglioringraziare tutti i colleghi per il difficile lavoro svolto.

Le nostre persone sono il nostro asset piu’ grande: possiamocontare su una prima linea di notevole esperienza, coesa emotivata, la punta della piramide di oltre 94.000 colleghi,sono loro la risorsa piu’ preziosa per la Banca.

In quest’ottica abbiamo gia’ predisposto un piano d’azioneper la Banca dei Territori attraverso un metodo di lavoro chefavorisca – dalle strutture periferiche a quelle centrali -la condivisione; ritengo infatti che l’unica base solida dacui partire per costruire il rilancio della Banca deiTerritori sia un nuovo e forte senso di appartenenzacondiviso dai nostri colleghi a tutti i livelli.

Nei primi nove mesi abbiamo raggiunto gli obiettivi che cieravamo posti, rispetto alle priorita’ individuate. Siamo frale banche piu’ solide e maggiormente capitalizzate al mondocon un common equity ratio proforma superiore all’11,5%: inostri ratios relativi alla liquidita’ e alla capacita’ diraccolta si collocano ben al di sopra dei target indicati daBasilea 3; abbiamo asset stanziabili presso le BancheCentrali per 92 miliardi di euro. In vista degli stress teste dell’asset quality review della Banca Centrale Europeaabbiamo ulteriormente rafforzato gli accantonamenti emigliorato il tasso di copertura dei crediti deteriorati. Ilnostro leverage e’ volutamente basso e in ulteriorediminuzione al 17.4x rispetto al 19x registrato alla fine del2012. Il nostro rapporto prestiti su depositi e’ stabile erassicurante collocandosi al 96%, in diminuzione rispettoalla fine dello scorso anno. Complessivamente abbiamoregistrato una solida performance economica in un contestocomplesso, con un utile netto di 640 milioni di euro.

Il totale del credito che abbiamo accordato a famiglie eimprese italiane e’ pari a circa 420 miliardi, un valore dipoco inferiore a un terzo del PIL italiano. Nei primi novemesi dell’anno abbiamo concesso 26 miliardi di nuovo creditoa medio-lungo termine, di cui oltre 15 miliardi – in crescitadel 2,7% rispetto al 2012 – a piu’ di 230.000 piccole medieimprese e famiglie italiane.

Nonostante la crisi di liquidita’ che ha colpito il sistemabancario, da luglio 2011, data in cui la banca ha iniziato ilricorso presso la BCE, abbiamo erogato complessivamente circa48 miliardi a medio-lungo termine a 661.000 piccole medieimprese e famiglie, 12 miliardi in piu’ rispetto alfinanziamento ottenuto dalla BCE tramite le operazioni LTROs- long term refinancing operations.

La distribuzione dei dividendi continua a essere unapriorita’: gli accantonamenti sin qui effettuati sono inlinea con quelli dello scorso anno, nel quale erogammocomplessivamente 832 milioni di euro. La distribuzione deldividendo resta in ogni caso soggetta al contesto esterno ealle norme e provvedimenti delle autorita’ di controllo.

In sintesi, con riferimento alle priorita’ fissate all’iniziodi quest’anno, possiamo dire di aver raggiunto i nostriobiettivi. Tuttavia, ora e’ il momento di guardare al futuroe a come generare ulteriore valore.

Il nostro team sara’ pienamente coinvolto nello sviluppo delnuovo piano industriale finalizzato alla creazione di valoreper gli azionisti. Il processo di elaborazione e di stesuradel piano industriale, atteso entro la primavera del 2014,sara’ inclusivo, e si avvarra’ dell’esperienza e dellacompetenza di un ampio gruppo di miei colleghi a tutti ilivelli del business”, cosi’ Carlo Messina, Ceo di IntesaSanPaolo ha commentato i risultati dei primi 9 mesi.

com/red

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su