Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Casa: Ance, e’ miraggio. Mutui piu’ accessibili e tassazione… (1 upd)

colonna Sinistra
Martedì 12 novembre 2013 - 11:37

Casa: Ance, e’ miraggio. Mutui piu’ accessibili e tassazione… (1 upd)

(ASCA) – Roma, 12 nov – La crisi ha messo a dura prova ilbene piu’ amato dagli italiani, ovvero l’abitazione. L’Ance,in un convegno dal titolo ”La casa ci tira su”, lancial’allarme sulle abitazioni e propone delle ricette, tra cuimutui piu’ accessibili e una tassazione piu’ equa.

Tra i punti di criticita’ segnalati dall’Ance figurano imutui, che stanno divenendo sempre piu’ un miraggio. Dal 2007al 2012, denuncia l’associazione, i mutui per l’acquistodell’abitazione sono crollati di oltre il 60% (da 62,7miliardi a 24,7 miliardi) e nei primi sei mesi dell’annol’emergenza e’ anche peggiorata (-18% rispetto all’annoprecedente). ”Oggi – spiega l’Ance – la quota costanterichiesta e la durata del finanziamento rendono quasiimpossibile anche per le classi medie accedere alla casa”.

Sul fronte della tassazione invece, l’Ance rileva che adesempio, per una seconda casa a disposizione della famigliale tasse dal 2012 al 2014 aumenteranno in media del 21%.

Anche sul fronte degli affitti le tasse sulla seconda casaaffittata, tra il 2012 e 2014, aumenteranno in media del3,5%.

Del resto, prosegue l’Ance, risulta difficile ancheaffittare una casa: le abitazioni in affitto in Italia sonosolo il 19%, contro il 58% in Germania e il 39% in Francia.

Tutto cio’, mentre gli sfratti, negli ultimi cinque anni,sono aumentati del 54,5%, mentre solo nello scorso anno iprovvedimenti di sfratto sono stati 67.790, con la principalecausa che risulta essere la morosita’ dell’affittuarioprodotta dalla difficolta’ economica delle famiglie.

Eppure, prosegue l’Ance, la casa e’ anche il motoredell’economia italiana, perche’ un miliardo di investimentinell’edilizia generano una ricaduta complessiva di oltre 3miliardi sull’intero sistema economico e 17 mila posti dilavoro e perche’ l’edilizia acquista beni e servizi dall’80%dell’insieme dei settori economici .

Per tale motivo, gli imprenditori edili lanciano delleproposte. Innanzitutto una tassazione equa e stabile, con ilpunto di svolta che deve essere la Legge di stabilita’. Poimutui piu’ accessibili: per l’Ance bisogna rendere operativaal piu’ presto la misura che permette a Cdp di mettere adisposizione delle banche 5 miliardi di fondi per finanziarei mutui per la casa. Tale intervento per l’associazione e’ ingrado di attivare un giro d’affari del mercato immobiliareresidenziale pari a oltre 8 miliardi di euro.

Oltre a cio’, l’Ance propone di incentivare gli affittiestendendo la cedolare secca anche alle imprese. Potenziaregli icentivi per le ristruttrazioni e l’efficienza energeticae proseguire nel contrasto all’emergenza abitativa.

Infine, per l’Ance e’ necessario anche un grande piano diedilizia sociale attraverso un piano triennale di risorseutilizzando i Fondi strutturali e i Fondi Fas.

sen/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su