Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Spazio: con ”Volare” per Parmitano oltre 30 esperimenti scientifici

colonna Sinistra
Lunedì 11 novembre 2013 - 12:20

Spazio: con ”Volare” per Parmitano oltre 30 esperimenti scientifici

(ASCA) – Roma, 11 nov – Nei cinque mesi passati a bordo dellaStazione Spaziale Internazionale con la missione ”Volare”,l’astronauta dell’Agenzia spaziale europea Luca Parmitano -rientrato oggi sulla Terra insieme al comandante russo FyodorYurchikhin e all’astronauta della Nasa Karen Nyber – hacondotto oltre 30 esprimenti scientifici, effettuato due”passeggiate spaziali” o Eva (Extra Vehicular Activity) esvolto compiti operativi. La tabella dei compiti scientifici di Parmitano – spiegal’Esa – comprendeva anche l’installazione e la realizzazionedi esperimenti su emulsioni che aiuteranno l’industria acreare alimenti e farmaci con una durata piu’ lunga. L’astronauta italiano ha utilizzato la fornace spaziale perscaldare il metallo a 1400 gradi per studiare lemicrostrutture durante la fusione delle leghe metalliche. Unaricerca che puo’ essere condotta soltanto in microgravita’ eche sta aprendo la strada verso metalli ultra leggeri estabili propri dell’era spaziale. In un altro esperimento,l’astronauta italiano ha dovuto prelevare campioni dellapropria pelle per contribuire allo sviluppo di un modello sucome invecchia il tessuto cutaneo e ha anche registrato ilproprio sonno per aiutare a capire come il corpo umano regolail sonno. ”Questi ed altri esperimenti – sottolinea l’Esa -porteranno beneficio alle persone sulla Terra e preparerannogli uomini per future esplorazioni del nostro SistemaSolare.

Precedenti esperimenti hanno notevolmente migliorato iprocessi industriali per la creazione di complesse leghe dititanio, con il risultato di avere materiali, di altaqualita’, piu’ economici e di piu’ rapida produzioneindustriale”. Oltre al lavoro scientifico, Parmitano ha effettuatoattivita’ operative come il controllo dell’attracco delquarto Veicolo di Trasferimento Automatico (ATV, AutomatedTransfer Vehicle) dell’Esa, denominato Albert Einstein,sovrintendendo anche allo scarico degli oltre 1.400 prodotticontenuti nella navicella spaziale automatica. E haeffettuato due ”passeggiate spaziali” per installare degliesperimenti all’esterno e preparare la Stazione per un nuovomodulo russo che sara’ lanciato il prossimo anno. La secondauscita extra veicolare di Parmitano e’ stata interrotta acausa di un malfunzionamento della tuta spaziale, che hacausato l’accumulo di acqua all’interno del casco,costringendo lui ed il collega Chris Cassidy della Nasa arientrare il prima possibile. Parmitano, pilota collaudatoredell’Aeronautica militare, ”ha mantenuto la calma ed e’rientrato nella camera stagna nonostante potesse comunicaresolo ad intermittenza e senza riuscire a vedere fuori dalproprio casco”. La Stazione Spaziale Internazionale orbita a 400 km dallasuperficie terrestre, e’ la base operativa di un gruppointernazionale di astronauti, di solito sei, di entrambi isessi ed e’ utilizzata come laboratorio per ampliare iconfini della scienza, della tecnologia e della medicina.

com-lcp/cam

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su