Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ue: Rehn, segnali di ripresa ma presto per cantare vittoria

colonna Sinistra
Martedì 5 novembre 2013 - 10:39

Ue: Rehn, segnali di ripresa ma presto per cantare vittoria

(ASCA) – Bruxelles, 5 nov – La situazione migliora, con glisquilibri macro-economici ”che si stanno riducendo” e conla crescita che ”riprendera’ moderatamente”. In Europa siassiste a una ”ripresa graduale”, ma restano ancoraincertezze per il futuro. E’ l’analisi del commissarioeuropeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn, inoccasione della presentazione delle previsioni economiched’autunno. Le correzioni proseguono ”sostenute in molticasi da significative riforme strutturali e consolidamentifiscali”. Il ritorno a crescita solida ”sara’ pero’ unprocesso graduale”, ribadisce. ”Ci sono segni che indicanocome l’economia europea abbia raggiunto un punto disvolta”.

A detta di Rehn le riforme strutturali e le misure diconsolidamento fiscale ”hanno creato le basi per la ripresa,ma e’ ancora troppo presto per cantare vittoria”. Allo statoattuale alcuni stati membri stentano, perche’ la correzionedegli squilibri macro-economici ”continua a pesare sugliinvestimenti e sulla crescita”. Inoltre in Ue comenell’Eurozona ”i livelli di disoccupazione rimangonoinaccettabilmente elevati”. La ripresa economica ”sologradualmente” si tradurra’ in creazione di posti di lavoro.

La buona notizia, sottolinea Rehn, e’ che ”grazie alladecisa politica attuazione” delle riforme ”il rischio diintegrita’ dell’Euro legato alla crisi del debito sovrano e’scomparso”. Sull’economia europea continua pero’ a pesare ilgenerale clima di incertezza, che ”rimane una minaccia perla crescita”. bne/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su